Il bancomat fa il pieno di Windows XP. A quando la migrazione?

Pubblicato il: 08/04/2014
Autore: P.M.

Mentre in UK e Olanda i rispettivi Governi trattano con Microsoft per l'estensione del supporto a XP, una recente ricerca evidenzia che l'89% dei cash dispenser europei utilizza tuttora l'ultradecennale sistema operativo Microsoft.

ATM, ovvero sportelli automatici, Bancomat, soluzioni embedded, a oggi sono tantissimi quelli che utilizzano ancora Windows XP? Un report della RBR di Londra indica che l'89% dei cash dispenser euroepi utilizza tuttora l'ultradecennale sistema operativo di Microsoft. Una percentuale ancora maggiore di quella degli Stati Uniti. Ma ancora più sorprendente è vedere che circa l'8% degli sportelli elettronici in Europa utilizza sitemi operativi persino più vecchi di XP, come Windows NT, Windows 2000 e il lontano sistema operativo OS/2 di Ibm. 
Gran parte delle banche hanno raggiunto o stanno discutendo con Microdoft un'estensione del supporto e la migrazione verso sistemi operativi di nuova generazione sembra destinata a dilatarsi ulteriormente.
european-atm-by-operating-system-v1-431x324.jpg

In Olanda, secondo quanto riportato da un giornale locale, il Governo avrebbe raggiunto un accordo con Microsoft per estendere fino al prossimo gennaio 2015 il supporto a XP a circa 40 mila postazioni della pubblica amministrazione che tuttora usano il vecchio sistema operativo. Stessa modalità sembra essere stata approvata in UK, dove il governo britannico avrebbe stanziato 5,6 milioni di sterline per garantirsi l'estensione del supporto per un anno per poi effettuare la migrazione a Windows 7.

Categorie: Attualità

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota