Sirmi, nel primo trimestre 2014 si sgonfia la bolla tablet

Pubblicato il: 09/05/2014
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo i dati Sirmi il quadro generale resta e resterà negativo anche per il 2014. Finisce la crescita del tablet mentre sono in recupero i desktop e server grazie al mercato aziendale. Male anche il software.

L'analista Sirmi ha rilasciato i dati e le analisi relative all’andamento del Mercato della Digital Technology e dei suoi diversi comparti nel primo trimestre del 2014.I dati dei primi novanta giorni dell'anno in corso mostrano un Mercato ICT in calo del -4,3% rispetto all’analogo trimestre del 2013, a conferma che l’uscita dalla crisi economico-finanziaria non è imminente, seppure si possano rilevare i primi segnali di un rallentamento del trend negativo. Il volume totale della Spesa End User si attesta nel trimestre a circa 12,97 miliardi di euro.
sirmi-primo-trimestre-2014.jpg
Il Mercato IT nel primo trimestre 2014 mostra un andamento negativo in tutte le sue componenti, con la peggiore performance registrata dal segmento Hardware, che decresce del -5,9% rispetto al primo trimestre del 2013. Più ridotto invece il calo del comparto Software (-2,0% anno su anno). Analizzando le singole componenti Hardware, si osserva un netto miglioramento del trend negativo dei segmenti PC Server (-2,2% nel IQ 2014 contro il -27,4% nel IQ 2013) e PC Client (-3% nel IQ 2014 contro il -28% nel IQ 2013); quest’ultimo dato è certamente influenzato dalla recente cessazione del supporto di Microsoft per Windows XP e per Office 2003.Al contrario, si rileva la caduta delle vendite dei Tablet, che hanno generato nel primo trimestre 2014 un decremento della spesa del -10,5%, contro una crescita del 125% registrata nello stesso trimestre del 2013, a dimostrazione della maturità ormai raggiunta dal mercato. anche il Mercato TLC non gode di buona saluto visto che registra in calo del -4,3%, dove maggiormente penalizzata è la componente Mobile, che decresce del -5,0%, contro un calo del -3,4% del Fisso.

Categorie: Attualità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota