App ingannevoli: l'Antitrust mette sotto tiro Apple, Amazon, Gameloft e Google

Pubblicato il: 18/05/2014
Autore: Redazione ChannelCity

L’Antitrust ha avviato un’istruttoria nei confronti di Apple, Amazon, Gameloft e Google in merito alle App che appaiono gratuite, ma in realtà non lo sono.

L’Antitrust ha avviato un’istruttoria per pratiche commerciali scorrette nei confronti di Google, iTunes (Apple), Amazon e Gameloft
In un comunicato ufficiale è possibile leggere quanto segue: “L'Autorità ha deciso di avviare un'istruttoria nei confronti di due società del gruppo Google, di iTunes, la filiale di Apple che gestisce gli iTunes Store in Europa, di Amazon e Gameloft, società che sviluppa e pubblica videogames scaricabili da Internet, in merito alle app che appaiono gratuite ai consumatori e che invece richiedono acquisti successivi per poter continuare a giocare. Il procedimento dovrà verificare se questi comportamenti costituiscano pratiche commerciali scorrette: i consumatori potrebbero essere indotti a ritenere, contrariamente al vero, che il gioco sia del tutto gratuito e, comunque, non sarebbero messi in grado di conoscere preventivamente gli effettivi costi dello stesso. Sussisterebbero, inoltre, carenze informative circa gli strumenti per escludere o limitare la possibilità di acquisti all'interno dell'App e le relative modalità di attivazione”. 
In effetti, a molte persone è capitato di scaricare sul proprio smartphone o tablet dei giochi con la convinzione di poterli utilizzare gratuitamente, accorgendosi in un secondo momento che erano invece a pagamento.   

Categorie: Attualità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota