CES 2015, Intel delinea il futuro del computing

Pubblicato il: 07/01/2015
Autore: Redazione ChannelCity

Intel, nel corso dell'edizione 2015 del Consumer electronic Show, annuncia una collaborazione nel settore dei dispositivi indossabili con Oakley e Intel Curie, un minuscolo prodotto dalle dimensioni di un bottone per la produzione di soluzioni indossabili.

CES 2015, Las Vegas. Intel ha oggi annunciato una serie di innovazioni e iniziative tecnologiche destinate ad accelerare l'ingresso del computing nella prossima dimensione. Gli annunci includono il modulo Intel Curie, un prodotto hardware dalle dimensioni di un bottone per soluzioni indossabili, nuove applicazioni per videocamere Intel RealSense - che spaziano da robot a droni volanti multirotore ed esperienze 3D immersive - e una nuova iniziativa di ampia portata denominata Diversity in Technology, che comprende un investimento di 300 milioni di dollari per favorire una maggiore diversità in Intel e nel settore tecnologico in generale.
“L'ascesa di nuove esperienze di personal computing, di dispositivi intelligenti e connessi e la rivoluzione degli indossabili stanno ridefinendo la relazione tra i consumatori e la tecnologia”, sottolinea Brian Krzanich, CEO di Intel, durante la propria presentazione al CES edizione 2015. “L'obiettivo che ci prefissiamo con la tecnologia Intel è di contribuire a risolvere problemi reali e rendere possibili esperienze veramente desiderate dalle persone e dalle aziende. A tal fine, dobbiamo anche fare di più per favorire la crescita della diversità e dell'inclusione nell'ambito del settore della tecnologia. Le donne e altre minoranze sottorappresentate continueranno ad esercitare un ruolo sempre maggiore in qualità di consumatori, influencer, creatori e leader”.

Krzanich ha effettuato questi annunci durante il suo intervento all'edizione 2015 del Consumer Electronics Show. Ha anche reso nota una collaborazione a livello di dispositivi indossabili con Oakley, marchio leader nel design di prodotti e occhiali sportivi, una collaborazione in ambito 3D con HP e ha presentato True Key, una nuova applicazione multipiattaforma di Intel Security che impiega elementi personali come il viso, un dispositivo o impronte digitali per rendere l'accesso ai dispositivi più semplice e sicuro.

La rivoluzione degli indossabili
La crescita della tecnologia indossabile sta creando un nuovo terreno fertile per l'innovazione. Krzanich ha svelato i progetti per il modulo Intel Curie, un prodotto hardware di dimensioni ridotte basato sul primo System-on-Chip (SoC) dell'azienda appositamente realizzato per i dispositivi indossabili.
intelces2015.jpgLa disponibilità del prodotto, che includerà un SoC Intel Quark SE, una radio Bluetooth a basso consumo, sensori e ricarica della batteria, è prevista per la seconda metà dell'anno.Intel si è impegnata attivamente nel segmento della tecnologia indossabile e, fin da quando Krzanich ha reso noti diversi progetti in occasione del CES dell'anno scorso, l'azienda ha annunciato numerosi prodotti e iniziative in collaborazione con diversi marchi della moda, del fitness e del lifestyle.
Tali iniziative comprendono Basis PeakFossil GroupLuxottica GroupMICA e Opening CeremonySMS Audio e il concorso Intel “Make it Wearable”.
Continuando in questa direzione, Intel e Oakley hanno annunciato  una collaborazione strategica nel campo degli indossabili.
Oakley è il primo marchio di Luxottica Group con cui Intel collabora per integrare tecnologia intelligente in occhiali di lusso e sportivi di alta qualità.
In occasione del suo intervento, Krzanich è stato raggiunto sul palco da Colin Baden, CEO di Oakley, che ha dichiarato che le due aziende stanno collaborando su un prodotto intelligente, che sarà disponibile più avanti nel corso dell'anno, studiato per migliorare le prestazioni degli atleti.
Krzanich ha anche parlato di Nixie, il progetto vincitore del concorso “Make it Wearable” 2014, la prima fotocamera indossabile in grado di volare. Nixie si indossa al polso come un braccialetto, quindi si dispiega e prende il volo per scattare l'immagine perfetta dell'utente.
Krzanich ha accolto sul palco i fondatori di Nixie, Christoph Kohstall e Jelena Jovanovic, per parlare del concorso “Make it Wearable” di Intel e ha sottolineato le opportunità che questo concorso offre ad innovatori e imprenditori. Krzanich e i fondatori hanno anche posato per la prima foto volante scattata con Nixie.
Krzanich ha poi annunciato che anche quest'anno Intel sponsorizzerà il concorso “Make it Wearable”.

Accelerare la diversità nel campo tecnologico
Krzanich, ha inoltre annunciato l'iniziativa Diversity in Technology.Per supportare questa iniziativa, Intel si è prefissata un nuovo e ambizioso obiettivo di assunzioni e mantenimento in servizio destinato a rispecchiare, laddove possibile, il volto dell'America nella sua forza lavoro, tramite il raggiungimento della piena rappresentanza delle donne e delle minoranze, entro il 2020.
Questo significa che la forza lavoro di Intel rispecchierà maggiormente il talento disponibile negli Stati Uniti, compresa una rappresentanza bilanciata in posizioni dirigenziali di alto livello.
Intel prevede inoltre di investire 300 milioni di dollari per contribuire a sviluppare un bacino di ingegneri e informatici donne e di minoranze sottorappresentate e per finanziare programmi destinati a supportare un’immagine più positiva di queste categorie nei settori della tecnologia e dei videogame.
“Ci rivolgiamo ancora una volta al nostro settore per rendere possibile ciò che apparentemente sembrerebbe impossibile, impegnandoci ad ottenere un reale cambiamento, con grande trasparenza nei nostri obiettivi”, ha osservato Krzanich. “Senza una forza lavoro che rispecchi più da vicino la popolazione, rischiamo di perdere delle opportunità, tra cui quelle di comprendere e progettare prodotti per i nostri stessi clienti”.
Intel prevede di collaborare con diversi partner del settore per supportare, migliorare o creare nuovi programmi per questa iniziativa, tra cui International Game Developers Association, E-Sports League, National Center for Women in Technology, CyberSmile Foundation, Feminist Frequency e Rainbow PUSH.
L'azienda intende inoltre consolidare il proprio impegno nei programmi di educazione primaria focalizzati su aree svantaggiate e ampliare le proprie collaborazioni con programmi di informatica e ingegneria in istituti di educazione superiore, compresi quelli che si rivolgono alle minoranze.

Computing senza limiti
Fino ad oggi, il computing era ampiamente definito dall'interazione umana con uno schermo, una tastiera e un mouse. Krzanich ha evidenziato diverse nuove tecnologie e applicazioni del mondo reale che consentiranno di portare il computer in un mondo in 3D e liberare l'esperienza utente dall'uso di cavi e password.
Krzanich ha dimostrato una gamma di funzionalità che verranno introdotte nei prodotti entro la fine di quest'anno, tra cui True Key, un'applicazione multipiattaforma di Intel Security annunciata di recente e destinata a risolvere il ricorso alle password.
L'applicazione True Key impiega elementi personali come il viso, un dispositivo o impronte digitali per rendere l'accesso ai dispositivi più semplice e sicuro. True Key è supportata su iOS, Android, Windows, Mac e su tutti i browser preferiti degli utenti.
Sarà inoltre preinstallata in dispositivi di HP e Lenovo e farà parte di McAfee LiveSafe nei prossimi mesi (è possibile visitare il sito www.truekey.com per accedere al lancio limitato di True Key).
Il CEO di Intel ha evidenziato che le videocamere Intel RealSense e nuove applicazioni immersive sono disponibili in un numero crescente di dispositivi 2 in 1, tablet, notebook e PC all-in-one, inclusi molti modelli basati su processori Intel Core di quinta generazione disponibili in questo trimestre. Ulteriori commenti sulle innovazioni rese possibili dalla tecnologia Intel RealSense e dalle videocamere sono disponibili qui.
Per sottolineare l'evoluzione del computing nella terza dimensione, Krzanich ha dato il benvenuto a Dion Weisler, Executive Vice President del settore stampanti e sistemi personali di HP.
Weisler ha parlato di come HP stia lavorando per rendere disponibile un ecosistema misto e ha annunciato che il processore Intel Core i7 potenzierà l'imminente tecnologia HP Multi Jet Fusion, progettata per risolvere lacune critiche in termini di velocità, qualità e costo.
Weisler ha dichiarato che le prestazioni aggiuntive e la scalabilità della tecnologia Intel sono essenziali per realizzare il pieno potenziale della stampa 3D.

Intelligenza pervasiva
Krzanich ha evidenziato una serie di aree in cui l'ascesa dell'intelligenza del computing connesso sta contribuendo a ridefinire molti aspetti delle nostre vite quotidiane. Ha mostrato esempi pratici tratti dal mondo reale di robot e droni multirotore e ha osservato che le videocamere Intel RealSense sono in grado di fornire capacità anticollisione intuitive basate sulla visione per risolvere problemi complessi. Ad esempio, Ascending Technologies intende impiegare videocamere Intel RealSense per sviluppare droni multirotore intelligenti e più sicuri, mentre iRobot sta collaborando con Intel per esplorare questa tecnologia per le proprie piattaforme di robotica intelligente.

Categorie: Attualità

Tag: Analisi

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota