Ecommerce Italia, un mercato che vale 15 miliardi di euro

Pubblicato il: 22/04/2015
Autore: P.M:

La crescita prevista è attorno al 15 percento, rispetto al 2014 mentre gli acquisti effettuati tramite Smartphone e Tablet raggiungeranno il 25% del totale eCommerce.

La previsione di crescita delle vendite dai siti italiani per tutto il 2015, secondo l’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm - Politecnico di Milano, si attesta intorno al 15%, per un fatturato stimato superiore ai 15 miliardi di euro.
I comparti maggiormente in crescita rispetto al 2014 sono: l’Informatica (+26%), l’Abbigliamento (+23%), l’Editoria (+21%), il Grocery (+22%), e il Turismo (+9%). In crescita del 18% l’export per un valore totale di oltre 3 miliardi di euro. Per quanto positive, sono comunque cifre ben lontane da quelle che si registrano in altri Paesi europei e nel mondo.
Se queste sono le previsioni l'anno 2014 si è chiuso con la crescita delle vendite da Smartphone a quota 1.087 milioni di euro mentre nel 2015 si prevede un’ulteriore crescita del 68% che porterà il canale vicino ai 2 miliardi di euro. Sempre nel 2015 gli acquisti effettuati tramite Smartphone e Tablet raggiungeranno il 25% del totale eCommerce. L'affermazione del mobile è indiscutibile: sono in media il 75% gli utenti che nel mondo accedono al web tramite dispositivi mobili.
e-commerce-forum-2015.jpgSecondo le ultime stime di Ecommerce Foundation, in tutto il mondo le vendite complessive di beni e servizi online si attesteranno sui 2.100 miliardi di dollari a fine 2015 (erano 1.840 miliardi a fine 2014), ovvero il 5% sul totale complessivo delle vendite retail. Per l'Europa la stima per il 2015 è di 470 miliardi di euro il fatturato complessivo di beni e servizi acquistati tramite eCommerce, con una preponderanza del 54% dei beni rispetto al 46% dei servizi. Nel corso del 2014 i 3 Paesi europei in cima all’ideale classifica delle vendite online che catalizzano il 60% delle vendite online sono: UK con 122 miliardi di euro, Germania con 70 miliardi, Francia con 56,8.
Nel mercato italiano è l’Informatica a far registrare l’incremento più elevato (+26%), seguita a ruota dall'Abbigliamento, che registra un +23%, e dall’Editoria e dal Grocery, che balzano avanti del 21%. Il Turismo ottiene un incremento in linea con la media degli ultimi 4 anni, pari al 9%, confermandosi così il comparto principale dell'eCommerce con un valore di quasi 5,5 miliardi di euro pari al 37% del mercato. L’Abbigliamento passa dal 14 al 15% del mercato, e l’Informatica ed elettronica di consumo dal 12 al 13%; seguono l’Editoria con una quota del 3% e il Grocery con l’1%. Turismo e abbigliamento si confermano inoltre i due comparti che spingono maggiormente l'export dell’eCommerce italiano portandolo a crescere del 18% nel 2015 e a raggiungere una quota superiore ai 3 miliardi di euro.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota