Assicurazione, stop al tagliando sul parabrezza. I controlli avverranno in modalità telematica

Pubblicato il: 18/10/2015
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo le ultime stime dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (Ania), nel 2014 circa 3,9 milioni di veicoli, ovvero l'8,7 per cento del totale, viaggiava senza assicurazione.

Da oggi, domenica 18 ottobre 2015, non si dovrà più esporre il tagliando assicurativo sul parabrezza dell’automobile, perchè il controllo della copertura assicurativa sarà effettuato attraverso la verifica della targa.
Le forze dell’ordine, nel corso dei posti di blocco, potranno verificare in pochi secondi se il numero di targa è presente nella banca dati dei veicoli assicurati istituita presso la Motorizzazione civile e sanzionare, senza scampo, gli evasori. così come oggi verificano in tempo reale se i mezzi sono rubati o hanno la revisione scaduta.
assicurazione-parabrezza-auto.jpg
Secondo le ultime stime dell’Associazione nazionale fra le Imprese assicuratrici (Ania), nel 2014, circa 3,9 milioni di veicoli ( ovvero l'8,7 per cento del totale) viaggiava senza assicurazione.
Ma non solo, la copertura assicurativa potrà essere verificata anche attraverso i dispositivi di rilevazione a distanza come Autovelox, Tutor, Telepass e telecamere ZTL, non appena verrà approvata la norma che li omologherà anche per il controllo della RC Auto in aggiunta a quanto già attualmente previsto dal Codice della strada, dal ontrollo della velocità, agli incroci pericolosi.
L’Ania ricorda che è obbligatorio tenere sempre a bordo del veicolo il certificato di assicurazione, ovvero il documento che dimostra la regolarità della copertura. Il certificato è fondamentale sia in caso d’incidente per lo scambio d’informazioni tra i guidatori coinvolti, sia per circolare all’estero nei Paesi dell’Unione europea.

Categorie: Attualità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota