Siri, l'assistente personale di Apple rivela i dati personali

Pubblicato il: 22/11/2015
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo i lavoratori di Trend Micro, utilizzando i comandi vocali è possibile bypassare il passcode sui dispositivi iOS.

I laboratori Trend Micro avvisano dei possibili rischi legati alla privacy e alla sicurezza dei dati degli utenti che utilizzano i dispositivi iOS equipaggiati con Siri, criticità che possono ricadere anche sui loro contatti che utilizzano altre piattaforme.
Siri permette a chiunque di utilizzare i comandi vocali su un dispositivo, bypassando il passcode. Questo significa che anche se il dispositivo è bloccato, tramite i comandi vocali si può accedere ai dati e alle app installate.
Nel momento in cui chiunque riesce ad avere l'accesso fisico a un dispositivo, può utilizzare i comandi vocali per far eseguire una serie di comandi, inclusi quelli che servono per avere accesso a nomi, numeri, impegni nel calendario e molto altro. Di seguito una lista di comandi che possono essere eseguiti su un dispositivo iOS bloccato, ma che ha Siri attivato:

  • Mandare un messaggio a un contatto specifico
  • Chiamare un contatto o un numero
  • Mostrare tutti i dettagli di un contatto specifico
  • Postare su Facebook
  • Aprire la mappa e geolocalizzare
  • Visualizzare indirizzi mail
  • Impostare o disattivare sveglie
  • Gestire il calendario, annullando, aggiungendo o modificando gli impegni
Le implicazioni di questo difetto di Siri possono essere molteplici.
Trend Micro raccomanda agli utenti di stare attenti e ha notificato ad Apple questa criticità, che ha risposto affermando che gli utenti, per proteggersi, devono disabilitare l'utilizzo di Siri quando il display è bloccato.   
L'approfondimento è disponibile a questo link

Categorie: Attualità

Tag: Sicurezza

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota