L'update al cloud secondo Microsoft

Pubblicato il: 26/10/2013
Autore: Piero Macrì

Le nuove soluzioni di Windows Server, System Center, Visual Studio, Windows Azure, Windows Intune, SQL Server e Dynamics.

A partire dal primo novembre, Microsoft offrirà ai clienti con contratto Enterprise Agreement (EA) l'accesso a tariffe scontate di Windows Azure, indipendentemente dall'impegno iniziale, senza prevedere eventuali penali per l'utilizzo eccessivo e con la flessibilità dei pagamenti annuali.
Nel frattempo il 18 ottobre sono state rilasciate Windows Server 2012 R2 e System Center 2012 R2. Insieme, afferma Microsoft - questi nuovi prodotti permetteranno alle aziende di creare data center senza confini utilizzando Hyper-V per una virtualizzazione ad alta scalabilità. 
Nello stesso giorno è stata resa disponibile anche la nuova versione di Windows Intune che, utilizzato in associazione a System Center Configuration Manager, consente ai reparti IT di offrire ai dipendenti in movimento l'accesso più sicuro alle applicazioni e ai dati di cui hanno bisogno sui dispositivi Windows, iOS e Android che prediligono.
Insieme a Windows Server 2012 R2, Microsoft presenterà l'app Microsoft Remote Desktop, che sarà scaricabile dagli store di applicazioni nel corso del mese, per facilitare l'accesso a PC e desktop virtuali su una vasta gamma di dispositivi e piattaforme, inclusi Windows, Windows RT, iOS, OS X e Android.
Sul frontre applicativo applicativo previlsto il rilascio di Microsoft Dynamics CRM Online Fall '13 eMicrosoft Dynamics NAV 2013 R2. Quest'ultimo offre a piccole e medie imprese interoperabilità con Office 365, supporto multi-tenant completo e una gamma di strumenti progettati per supportare l'hosting su larga scala dell'applicazione su Windows Azure.
Infine in arrivo un nuovo servizio per l'analisi dei big data. Alla fine di questo mese Microsoft lancerà infatti Windows Azure HDInsight Service, un servizio basato su Apache Hadoop che funziona con SQL Server e con strumenti di business intelligence molto comuni, quali Microsoft Excel e Power BI per Office 365. Con Power BI - spiega Microsoft - è possibile combinare privati e pubblici sulla cloud dati per ottenere visualizzazioni avanzate e insight immediati.

Categorie: Enterprise

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota