Make in Italy, aziende italiane virtuose che hanno scelto Microsoft Dynamics

Pubblicato il: 19/06/2014
Autore: Barbara Torresani

Alcune eccellenze italiane hanno scommesso su internazionalizzazione e innovazione tecnologica per evolvere e continuare a crescere. Sono aziende - Fashion, Food e Manifatacturing - che hanno scelto i prodotti Erp e Crm di Microsoft.

Il digitale nelle imprese italiane è una sfida ancora da superare. Sebbene il livello di penetrazione della tecnologia in queste realtà sia abbastanza elevato - 98% usa il computer, 96% accede a Internet; il 67% ha un sito Web; l’85% usa Internet per le relazioni con la PA; il 24% utilizza i social media; 27% l’Erp; il 23% il Crm e il 6% la dematerilizzazione-, l’utilizzo della tecnologia è spesso ancora sterile, non pervasivo e non ancora percepito come fattore abilitante il business. 
La crisi, come si sa, ha messo sottopressione l’intero settore produttivo italiano, è stata pervasiva e tra il 2010 e il 2013 (dati Istat) 2/3 dei settori ha dovuto affrontare cali produttivi. Non tutto è negativo però; ben il 51% delle imprese italiane ha aumentato il fatturato, di cui il 39% ha incrementato il proprio giro d’affari a livello nazionale e il 61% in ambito internazionale. Le leve che hanno consentito a queste aziende di migliorare sono state la qualità produttiva, l’estensione dell’offerta, il contenimento dei margini operativi e, soprattutto, l’export come fattore abilitante per sostenere le attività produttive. Le aziende più in salute sono quelle che hanno saputo affrontare la sfida della globalizzazione e quelle che hanno avuto più successo sono quelle che hanno saputo innovare al proprio interno anche in periodi di crisi – in processi, in capitale umano e in utilizzo di tecnologia. “Sono le eccellenze italiane, quelle del Made in Italy, che  rappresentano quelle imprese che pur attraversando le fasi di turbolenza dell’economia non hanno mai smesso di credere in loro stesse,  hanno scelto il digitale per continuare a competere e hanno messo la tecnologia al servizio del loro business. Sono esempi virtuosi di come la tecnologia sia stata asservita ai loro bisogni e come sia diventato elemento abilitatore del business e fattore di criticità. Aziende che si sono rafforzate con la globalizzazione e per le quali l’export non rappresenta solo un fattore di difesa per reagire alla crisi, ma un fattore di vero successo”, afferma Giovanni Stifano, Director Dynamics di Microsoft Italia, in apertura dell’evento milanese Make in Italy orgnizzato da Microsoft, un format partecipativo tenutosi di recente nella cornice di Eataly a Milano.
giovanni-stifano-microsoft.jpg
Giovanni Stifano, Director Dynamics di Microsoft Italia
Canali, Damiani, Fratelli Rossetti, Generale Conserve (Asdomar), Sipa (Bindi), Mapei e Parcol 
sono alcune eccellenze del Made in Italy che per innovare hanno scelto l’offerta Dynamics, Erp o Crm, di Microsoft e che nel corso di Make in Italy hanno raccontato la loro storia e il legame con la tecnologia, a partire dall’offerta di Business Applications Dynamics, costituita oggi da due prodotti Erp – AX (19 mila clienti) e Nav (100 mila)– e da un prodotto Crm (40 mila clienti). Un’offerta che punta a conservare il rigore dei processi di business aziendali, rendendoli però più accessiili e fruibili che oggi conta 375 mila clienti, 10 mila partner e circa 5,5 milioni di clienti attivi a livello mondiale.
Stifano spiega le principali funzionalità aggiunte nelle più recenti versioni dei prodotti.
Nell'ultima versione dell’Erp enterprise Dynamics AX – la 2012 R3, Microsoft ha lavorato sulla completezza funzionale al fine di migliorare la produttività, aggiungere il supporto alla mobility e inserire la gestione del ciclo di vita dell’applicazione. Oggi copre le seguenti fasi applicative: Retail, Distribuzione, Produzione industriale e servizi professionali. AX 2012 R3 ha introdotto un framework di app e servizi end-to-end per consentire alle aziende di sviluppare applicazioni per scenari specifici e dispositivi mobili in grado di connettersi in modo facile e sicuro al gestionale. E’ disponibile anche in modalità cloud su Microsoft Azure tramite infrastruttura IaaS.
Lo scorso novembre, invece, sono state introdotte le ultime novità di Nav 2013 R2 – l’Erp internazionale più diffuso al mondo – dice Stifano – sempre più orientato ad assencondare le ambizioni della media impresa. Oggi il prodotto si integra con Office 365, ha funzionalità di Business Intelligence e supporta Microsoft Azure.
I primi di giugno è stata la volta del Crm, oggi nella versione Crm 2013 Spring Edition tutto orientato in chiave marketing e social, con una nuova interfaccia utente, apertura alla mobilità e alla user exerience. Con Microsoft Social Listening i professionisti di vendite/marketing/servizi possono esplorare e le conversazioni sui social per ottenere una visione real-time su prodotti e competition. Con Microsoft Dynamics Marketing è possibile pianificare meglio le campagne, generare lead qualificati e misurare il ritorno sull’investimento. Le app su Windows, Windows Phone, iOS e Android consentono inoltre di essere produttivi ovunque e in qualunque momento.  

[tit:Fashion: si intravede una leggera crescita]
Come tanti, quello del fashion è un mercato che ha subìto la crisi. Pur non essendo confortanti i primi dati relativi al 2014 il mercato però sembra oggi vivacizzarsi e si intravede una leggera crescita. E’ un comparto caratterizzato dalla stagionalità delle collezioni, da un ciclo di vita dei prodotti accelerato, dalla multicanalità e dall’internazionalizzazione, in cui la tecnologia può rappresentare una leva distintiva su cui poggiare  per consentire alle aziende del Made in Italy di competere con successo puntando su qualità dei prodotti, gestione ottimale dei processi e presidio della relazione con i consumatori.
Ecco tre esempi di alta gamma che hanno fatto una scelta Dynamics
moda.jpg
Canali
, dal 1934 specialista in capi sartoriali maschili di lusso – 1.600 dipendenti, 263 boutique nel mondo, 1.000 punti vendita, 90% in export al fine di omogenizzare e standardizzare i sistemi informativi aziendali distribuiti nel mondo e semplificare la gestione delle reti di vendita e distribuzione in Asia e Usa ha intrapreso un progetto di rinnovamento dei sistemi IT che, attraverso un sistema gestionale avanzato, garantisce la gestione di tutti i processi del Gruppo e dei sette siti produttivi italiani. L’espansione del business a livello internazionale ha, infatti, richiesto la creazione di un’infrastruttura informatica più avanzata in grado di rispondere in tempo reale alle sollecitazioni del mercato e, grazie alla consulenza dei partner Capgemini e DataFashion, è stata adottata un’architettura applicativa basata su Microsoft Dynamics AX e Crm.
La vocazione internazionale di Canali si riflette anche sul nuovo sistema Finance e Controlling, strutturato secondo le necessità di un’azienda esportatrice.
Dopo una fase di software selection nel 2010-2011, il progetto è andato live nel 2012; la prima fase ha previsto l’omogenizzazione e la standardizzare delle società estere. Nel 2012-2013 sono stati rifatti i sistemi informativi delle consociate di Honk Kong, Makao, Usa e Cina. Si sta ora procedendo con la fase di sostituzione dei vecchi moduli Erp in Italia. E in programma ci sono una serie di step fino al gennaio 2017, che puntano alla sostituzione di tutti i gestionali e il successivo upgrade dei sistemi esteri."Il segreto del nostro successo sta nel connubbio tra stile e design del prodotto e aspetto tecnologico, per cui la fase produttiva si sposa con la capacità manuale. Grazie alla nuova infrastruttura basata su Dynamics AX e Crm, è stato possibile integrare tutti i processi Erp, Crm, Retail e di Business Intelligence, in modo da semplificare la gestione delle reti di vendita e di distribuzione in mercati strategici quali Asia e Stati Uniti per poi proseguire in Europa. L’innovazione ci ha consentito di essere più agili per rispondere in modo più puntuale alle esigenze del mercato e raggiungere i nostri obiettivi di business", dichiara Claudo Allini, Cfo di Canali.  

Altrettanto interessante l’esperienza di Damiani, 90 anni di storia italiana di produzione di gioielli e orologi di alta gamma, che, a partire dall’esigenza di razionalizzare le anagrafiche clienti per migliorare il livello d’integrazione e di acquisire una visione customer centric per gestire in modo efficace le leve di marketing con una base informativa condivisa, ha deciso di implementare Microsoft Dynamics Crm, grazie al supporto del partner NTTsight. Il Crm, i sistemi Retail e i sistemi che gestiscono le polizze sono stati integrati; le campagne vengono gestite in modo più efficace attraverso clusterizzazione e monitoraggio delle newsletter; gli strumenti di analisi inclusi nella piattaforma Dynamics Crm consentono di valutare dati e attività; una gestione più integrata delle schede cliente permette di migliorare la gestione del ciclo di vita della clientela.
“Il Crm Microsoft ci permette di gestire la relazione one-to-ne e one-to-many con i clienti in modo molto agile, flessibile. Il sistema è molto user friendly e ha tempi di implementazioni molto rapidi. L’accessibilità della tecnologia Microsoft, unita alla forte volontà della Famiglia Damiani  di cavalcare le opportunità di un sistema di Crm integrato e seamsless off e on-line, ci stanno permettendo di creare un progetto pionieristico e per certi versi visionario nell’industry dell’Hard-Luxury”, dichiara Francesco Giovagnoni, Worldwide Marketing Communication and PR Director, Damiani.  

E chiude la rassegna del fashion l’eccellenza di Fratelli Rossetti, realtà di riferimento in Italia e nel mondo per la calzatura di lusso, molto attenta all’artigianalità e alla qualità in cui la tradizione si sposa con l’innovazione, che per migliorare il controllo e uniformare i processi aziendali ha adottato Microsft Dynamics Nav integrando molteplici processi in un unico Erp internazionale con l’aiuto del Partner NTTAgic.
“Abbiamo scelto di integrare i nostri processi di business con Microsoft Dynamics NAV, perché cercavamo un Erp completo,  potente e  internazionale che fosse anche semplice e veloce da implementare su cui portare tutte le nostre personalizzazioni  Con Dynamics NAV abbiamo integrato in un unico gestionale molteplici processi, prima affidati ai singoli utenti, ottenendo un miglior controllo di gestione dell’azienda, una condivisione più rapida dei dati e una maggiore capacità decisionale”, sostiene Luca Rossetti, Amministratore Delegato, Fratelli Rossetti.  

[tit:Food: da bisogno primario verso l’esperienza sensoriale]
Il mercato del Food è molto importante per l’economia nazionale dal momento che oltre a dar voce al Made-in-Italy nel mondo è l’unica industria ad essere cresciuta in Italia tra il 2010 e il 2013 (Istat). E’ un mercato molto vasto e articolato in cui il consumatore è il target di riferimento, che varia da paese a paese. E’ un’industria che deve tornare a fare branding, con esperienza di qualità, in cui la tecnologia può giocare un ruolo primario per continuare a portare avanti la tradizione in modo innovativo. Erp e Crm possono ottimizzare i processi per una gestione ottimale delle molteplici variabili della filiera e per migliorare la relazione con i distributori e con i consumatori finali. 

food.jpg
Bindi (SIPA - Società Italiana Prodotti Alimentari),
dal 1946 è un’azienda innovativa affermata nella ristorazione di tutto il mondo, che spinge l’idea di produrre un prodotto industriale che vuole rimanere artigianale; dopo essersi dotata negli anni di un sistema gestionale su misura molto customizzato che non dava la possibilità di sfruttare le best-pratices di settore, ha deciso di farlo evolvere verso un Erp dinamico e trasversale in grado di operare in modo più integrato per disporre di una reportistica più avanzata, anche in connessione con il nuovo sistema informatico di produzione Mes, e per offrire maggiore autonomia agli utenti. Grazie al supporto del partner Capgemini, l’azienda ha adottato Microsoft Dynamics AX, Erp internazionale con verticalizzazioni specifiche per l'alimentare.
“Microsoft Dynamics AX si pone al centro di un complesso sistema informatico-gestionale, con interfacce verso sistemi esterni di wms, mes, gestione negozi, gestione vendite, tentata vendita e prevendita, clienti e Gdo, per i quali sono operativi circa 60 flussi informativi. Il sistema molto flessibile, che integra la complessità informatica in un unico prodotto, è live dal giugno 2013, con tutti i processi aziendali attivi fin dal primo giorno e circa 120 utenti contemporanei. Il progetto ha segnato il passaggio da una logica funzionale a una logica di processo e ha permesso una migliore condivisione delle informazioni”, spiega Paolo Barbàra, Direttore dei Sistemi Informativi, SIPA.  

Di rilievo anche il caso Generale Conserve, attiva nel mercato della produzione di tonno, sgombri, salmone e altri prodotti ittici in scatola con brand di primo piano come Asdomar, seconda azienda del settore che dopo essere passata da azienda commerciale ad azienda produttiva ed essersi espansa all’estero ha avuto la necessità di ricorrere a un gestionale internazionale per gestire la crescente complessità del business. L’azienda ha adottato Microsoft Dynamics Nav, in collaborazione con il partner EOSSolutions, con l’obiettivo di gestire in modo integrato le varie aree aziendali e aiutare le vendite nei rapporti con la Gdo grazie a un sistema di controllo di gestione in grado di dare tempestivamente risposte sulla marginalità.
“Il nuovo gestionale ha consentito di integrare e gestire sistemi differenti e permesso di servire il cliente in tempi rapidi, mantenendo un corretto rapporto costo/prestazioni. Inoltre può essere ora realizzata una migliore analisi delle vendite e della redditività e ciò consente di avere una visione d’insieme più precisa e di reagire più prontamente ai mutamenti del mercato. La centralizzazione delle informazioni e la possibilità di godere di una lettura dei dati focalizzata è un aspetto strategico, per esempio il conto economico è visualizzabile per cliente, per prodotto, per sito produttivo, a seconda delle necessità. Avere differenti dimensioni di analisi permette di fare scelte più corrette”, dichiara Raffaella Epidendio, Responsabile controllo di gestione, Generale Conserve.  

[tit:Manufacturing: Italia seconda solo alla Germania]
L’ultimo flash congiunturale relativo al manufacturing, la fabbricazione di macchinari e attrezzature, evidenzia una fase di stagnazione dei prezzi. Nonostante il delicato momento socio-economico, vi sono alcune imprese industriali di medie dimensioni in controtendenza, che trainano il settore. Sono aziende che hanno aumentato il fatturato totale incrementando le vendite in parte sul mercato interno, ma principalmente sul mercato estero; aziende internazionalizzate con un'ottima propensione all’innovazione, in primis tecnologica. Tra queste spiccano Mapei e Parcol.

manufacturing.jpg
Mapei, maggior produttore mondiale di adesivi e prodotti chimici per l’edilizia fondato nel 1937 a Milano, ha avviato l’internazionalizzazione negli Anni 70; un processo continuo che solo negli ultimi 10 anni ha visto l’apertura di 20 consociate. Proprio per supportare il processo di internazionalizzazione ha adottato Microsoft Dynamics Crm – oggi utilizzato da 2.400 utenti nel mondo - al fine di offrire alla forza vendite informazioni statistiche su ordinato ed evaso in maniera puntuale e per supportarla nella pianificazione giornaliera delle proprie attività con reportistica integrata.
“Microsoft Dynamics Crm è stato scelto per la capacità di adattarsi alle nostre esigenze di business, per l’usabilità e per la scalabilità. Grazie al nuovo sistema siamo in grado di veicolare quotidianamente informazioni strategiche alla forza vendita e possiamo fare affidamento su una reportistica compilata in tempo reale dall’agente di vendita. Ciò ha consentito di ottimizzare la condivisione di informazioni e di accelerare la risoluzione di eventuali problematiche. Grazie a un modulo integrato con il Crm è stato inoltre automatizzato il processo d’ordine e ciò ha permesso di liberare dall’operatività il personale commerciale che può essere più orientato al cliente e approcciarsi al mercato in maniera più proattiva”, sostiene ‎Raffaele Gerbi, IT Corporate e-business manager, Mapei.  

Non meno incisivo il caso di Parcol, Pmi italiana dal 1954 – 160 persone, 70 in Cina – che opera nel settore delle valvole per impianti tecnologici, che ha scelto di adottare, insieme al partner EOS Solutions, Microsoft Dynamics Nav con il verticale Engineering, dedicato alle aziende che operano su commessa, ottenendo notevoli benefici asupporto del proprio percorso di crescita anche in una dimensione internazionale.
“Da Legnano alla Cina. Negli ultimi sei anni da azienda locale siamo diventati una realtà internazionale che parla di lean manufacuring e knowldge management. La costruzione di un nuovo stabilimento in Cina nel 2009 ha reso utile puntare su un sistema di gestione e comunicazione integrato, con l'obiettivo di rendere le informazioni aziendali fruibili da tutti nel mondo. Optando per una soluzione user-friendly, semplice da integrare con i sistemi IT presenti in azienda, e in grado di ospitare facilmente tutta la documentazione necessaria, abbiamo scelto Microsoft Dynamics Nav. Ora la navigazione tra i dati è semplice e la gestione della produzione permette di avere un quadro della situazione più attento. Inoltre lo sviluppo di nuove applicazioni è rapido e si può fare subito affidamento su soluzioni multilingua, sicure e perfettamente integrate nell’Erp”, conclude ‎Gianpiero Grisetti, Organization & Systems Manager, Parcol.   http://www.microsoft.com/it-it/dynamics/default.aspx 

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social