Il cloud ibrido cresce nelle aziende

Pubblicato il: 10/09/2014
Autore: Redazione ChannelCity

Una indagine a firma Tech Pro Researh rivela come la maggioranza delle organizzazioni abbia acquisito familiarità con il concetto del cloud ibrido.

Il cloud ibrido significa qualcosa per le aziende? A questa domanda prova a rispondere una ricerca condotta a livello mondiale da Tech Pro Research che ha interessato responsabili IT di 138 organizzazioni di medie e grandi dimensioni.
Un primo dato raccolto dall'indagine rivela come la maggioranza delle organizzazioni (68%) abbia acquisito familiarità con il concetto che sottintende il cloud ibrido mentre un 25%, pur affermando di averne sentito parlare, afferma di non essere molto informato. Solo un 7% dice di non saperne nulla. La percentuale di persone che dimostra estraneità al cloud tende peraltro a essere direttamente proporzionale alla dimensione societaria: più l'organizzazione è piccola più è verosimile trovare persone meno informate.
"Quanto emerge dall'indagine non sorprende affatto", affermano gli autori. "Le piccole organizzazioni spesso non hanno un'infrastruttura interna che possa funzionare come parte on-premise di una soluzione ibrida. Non solo ma le piccole aziende che non hanno a che fare con una componente legacy tendono piuttosto a valutare una soluzione public cloud".

hybrid-cloud-1.jpg

Tra le aziende cloud che vengono valutate dalle aziende per implementare soluzioni ibride i nomi più ricorrenti che emergono dall'indagine sono quelli di Microsoft, Amazon, Vmware, Cisco e Rackspace. 

vendors-hybrid-cloud.jpg


Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota