HPE, la nuova storia aziendale si scrive con i partner

Pubblicato il: 18/05/2016
Autore: Barbara Torresani

Alla 1° Partner Conference targata HPE illustrate strategia e linee guida agli oltre 500 partecipanti. Il commento di Paolo Delgrosso, Indirect SMB and Service Provider Sales Director, Hewlett Packard Enterprise in Italia

Alla recente prima HPE Partner Conference con il nuovo brand Hewlett Packard Enterprise a Rimini, HPE ha raccontato l’inizio di una nuova storia che poggia sul un passato di oltre 75 anni e sul futuro di un’azienda che vuole scrivere i prossimi capitoli dell’industria IT seguendo una nuova strategia, quella dell’New Style of Business attraverso le quattro Transformation Area - trasformare l’IT aziendale in un’infrastruttura ibrida, proteggere le imprese nell’era digitale, estrarre valore dai dati e abilitare il posto di lavoro moderno - con soluzioni tecnologiche e applicative innovative, contando sulla collaborazione strategica del proprio ecosistema di partner.
Un evento che ha visto la partecipazione di oltre 500 persone, di cui circa 300 partner, giunte all’appuntamento per approfondire ulteriormente il nuovo corso aziendale, partito in Italia lo scorso novembre.  

Paolo Delgrosso, Indirect SMB and Service Provider Sales Director, Hewlett Packard Enterprise in Italia
“I primi sei mesi di Hewlett Packard Enterprise sono stati molto interessanti. Stiamo raccontando ai clienti con al nostro fianco i partner una nuova storia che declina un percorso di trasformazione lungo quattro direttrici principali per consentire loro di interpretare al meglio i trend del mercato attuali e futuri e migliorare il loro business”,
 ha commentato Paolo Delgrosso, Indirect SMB and Service Provider Sales Director, Hewlett Packard Enterprise in Italia.

Insieme si vince
Al claim della nuova HPE ‘Accelerating Next’, definito l’anno scorso all’avvio dell’azienda, si affianca oggi quello dell’edizione 2016 ‘Insieme si vince’, declinato nelle linee principali da Delgrosso: HPE ha nei partner di canale il proprio braccio armato sul territorio, elemento fondamentale di congiunzione con il mercato. Per questo al pari delle persone di HPE i partner devono essere messi nella condizione di portare il nuovo verbo aziendale presso i loro clienti”.
Sono quindi molteplici le iniziative messe in campo da HPE per loro. Già lo scorso anno fiscale alla nascita della nuova realtà è stato introdotto il programma Young Academy, che ha visto il coinvolgimento diretto dei partner. Il programma ha previsto l’inserimento di nuove figure sales e tecniche all’interno degli organici dei partner, in cui HPE si è occupata della parte formativa mentre il recruiting è stato effettuato da Modis del gruppo Adecco: “Un programma che ha riscosso un forte interesse, tanto da replicarlo con obiettivi numerici ancora più ambiziosi quest’anno”. 

aperturaarticolo.jpg
Nel corso dell’evento riminese è stato inoltre lanciato il programma Demo Lab/Competence Center, che prevede l’installazione di tecnologia HPE presso alcuni partner per facilitare gli utenti finali a conoscerne a fondo caratteristiche e peculiarità e capire i possibili scenari tecnologici da sviluppare. Il tutto nelle strutture dei partner più vicini a loro a livello territoriale, con un focus in particolare sulle tecnologie più innovative: sistemi convergenti, soluzioni Aruba - tra cui Meridian e ClearPass - storage e VDI solo per citarne alcune.
Non ultimo il programma Smb go to partner, di cui l’Italia fa da pilota per altri paesi, relativo a una serie di attività che coinvolgono i partner locali per presidiare e penetrare maggiormente il mercato Pmi facendo leva sulle soluzioni HPE.
E nella logica dell’accelerazione che permea tutto, inoltre, uno dei passi importanti che HPE sta facendor riguarda la componente Education, nell’ottica di imparare insieme coi partner: “A loro chiediamo di investire in competenze tecniche, anche di tipo verticale e di effettuare valutazioni sulle nuove tecnologie andando dall’utente finale a spiegare le possibili applicazioni delle soluzioni innovative di HPE”, sottolinea Delgrosso.

La forza della partnership
Ai partner si aprono molti scenari
da proporre al mercato attraverso le soluzioni HPE : “Tra i temi di grande interesse e focalizzazione per il 2016 vi sono la gestione delle grosse infrastrutture con i software come HPE OneView e i sistemi convergenti, che integrano server, storage e networking,  particolarmente adatti al mercato italiano costituito da aziende di taglio medio-piccolo”.


Claudio Soffientini, Partner Marketing Manager, Hewlett Packard Enterprise in Italia
L’idea sviluppata da HPE per operare al meglio con i partner è quella di lavorare in sinergia, sviluppando un senso di forte appartenenza: Lavorare con HPE significa fare parte di una filiera molto importante e solida che consente di arrivare sul mercato con le soluzioni in maniera quasi diretta, supportati da un’azienda che investe moltissimo in R&D e sui partner, quindi, ancora una volta: Insieme vinciamo!”, conclude Delgrosso.

Un format vincente
E’ quindi più che positivo il bilancio a chiusura della 1° Partner Conference HPE, il cui format si è focalizzato sulle linee di soluzioni infrastrutturali aziendali, dedicando ampio spazio ai partner tecnologici e di soluzioni dell’azienda, come ha illustrato Claudio Soffientini, Partner Marketing Manager, Hewlett Packard Enterprise in Italia: “Un momento di forte relazione in cui HPE ha declinato le quattro Transformation Area e i programmi di certificazione a loro dedicati. I partecipanti hanno potuto seguire due sessioni plenarie, 6 breakout session, 51 workshop e visitare l’area espositiva dove poter vedere e toccare con mano le soluzioni più innovative di HPE e dei partner e partecipare alla cena di gala, momento di forte relazionale per tutti”.
Una formula vincente, punto di partenza della prossima edizione.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota