Wildix, crescita di fatturato e leadership nella tecnologia WebRTC

Pubblicato il: 16/01/2017
Autore: Redazione ChannelCity

Wildix, raduna i partner italiani e annuncia novità in ambito commerciale e tecnologico

E' stato il CEO di Wildix, Stefano Osler, nella convention 2017 (Bologna 13 e 14 gennaio) ha snocciolare i dati di Wildix. La Francia vede aumentare il suo business costituendo il 25% delle revenue complessive, e l'Italia registra un +18%.
wildix osler.JPG
La Germania nel 2016 ha aggiunto 48 nuovi partner, mentre negli Stati Uniti è stata aperta una nuova sede, a Columbus (Ohio), nella quale un Country Manager e un responsabile tecnico sono già al lavoro per costruire il canale locale.
Nel suo speech, il Responsabile Marketing Emiliano Tomasoni ha illustrato le attività che saranno offerte ai partner con il supporto del team marketing interno. La peculiarità del rapporto tra Wildix e il suo canale risiede proprio nell'essere operativi a 360° e non solo come vendor, ma attraverso un supporto completo su un piano tecnico, commerciale, amministrativo e oggi anche marketing.
Dimitri Osler, CTO, ha presentato le novità tecniche per il 2017: Integrazioni, WebRTC e Cloud, sono le parole chiave, a testimonianza della capacità di Wildix di interpretare le esigenze di un mercato in continua evoluzione.
Per ciò che concerne le Integrazioni, Dimitri Osler ha evidenziato che Wildix guarda a un futuro in cui il sistema di comunicazione non può apparire come un sistema a sé, ma deve entrare nei processi produttivi del personale delle aziende. Da qui le energie profuse dalla società nelle Integrazioni.
Oltre a quelli delle aziende presenti come espositori alla Convention, Wildix integra servizi come click-to-call, presence, Chat con applicativi come Office 365, Google, Citrix, Kuando, Zendesk, Outlook, IBM Notes and Domino.
I partner tecnologici di Wildix ospitati nello spazio espositivo sono stat 2N, Jabra, Plantronics, Sennheiser, BTicino, Mobotix, Tema, VoipVoice, KPNQWest Italia, Messagenet, b.com, VTECRM, StarSystem IT, Telenia Software, Ellysse, Schrack, TDA Informatica, Zendesk, Radar Clienti, TWT, WiFi Hotel, WayCom, Alpha Tech, Fastweb.

WebRTC
Riguardo alla tecnologia WebRTC, anche Gartner nel Magic Quadrant per le "conferenze" indica che entro il 2020 il 30% dei meeting si faranno da remoto grazie ad essa.
E Wildix è stata la prima azienda al mondo, nel 2011, a integrare la tecnologia nel sistema di Unified Communication and Collaboration (UC&C). Oggi, con 5 anni di esperienza di sviluppo, Wildix si posiziona sul mercato con un forte know-how in tema.Il nuovo sistema di Videoconferenza Wildix UbiConf è interamente WebRTC, così come il servizio Kite che consente ai visitatori dei siti web di entrare in contatto diretto con le aziende in modalità chat, audio e video chiamata.
In termini di Cloud, Wildix propone una soluzione all'avanguardia che mira a incorporare tutti i vantaggi delle Unified Communications nella "nuvola". Soluzione che si adatta a società con uffici in diverse zone geografiche del mondo, anche dove ci sono problemi di connettività (con App mobile fruibili in ogni parte del mondo, provisioning automatico, supporto fax e in generale, tutte le funzionalità UC disponibili). Molti sistemi basati sul Cloud di Wildix sono stati installati in Italia, Francia, Germania e Olanda con eccellenti risultati.

Nuova offerta commerciale e incentivi
Il Direttore Commerciale Cristiano Bellumat ha posto particolare attenzione alla nuova offerta commerciale delle UC&C.
wildix bellumat.JPGSemplicità è il DNA che caratterizza l'offerta che sarà disponibile dal 1° febbraio. Solo 4 profili: Basic, Essential, Business e Premium, sia per il cloud, che per le offerte on-premise. Tutta la tecnologia di Wildix in 4 profili che possono essere acquistati o attivati nel Cloud, in funzione del numero degli utenti. Sarà così ancora più semplice per i partner di Wildix identificare le esigenze dei clienti e trasformarle in un'offerta che va nella direzione della chiarezza e comprensibilità.
Il nuovo programma partner per il canale Wildix nel 2017 è incentrato su una nuova serie di incentivi commerciali e sul rafforzamento delle attività dei partner nel territorio. Prevede un nutrito numero di Road Show ed una campagna dicontacting specifica a supporto del canale.
Tra le novità annunciate per il 2017, anche un corso commerciale di 3 giorni tra aprile e maggio a Bologna, durante il quale tutte le figure commerciali e tecniche dei partner saranno coinvolte. L'obiettivo del corso è creare una figura specializzata inUC&C.
Anche per Bellumat il Cloud rappresenta una delle chiavi principali per il futuro del settore: "A livello mediatico si parla molto di Cloud; a livello di sviluppo del business però l'atteggiamento che notiamo nei partner è di valutazione molto accurata e di adozione in funzione delle necessità dei clienti finali. È questo un tema che nel 2017 sarà di forte attenzione per Wildix, che dal punto di vista tecnologico si ritiene più che pronta, come attestano le centinaia di clienti già attivi".
Infine, il 20 gennaio si terrà la data della Convention francese - a Lione - mentre quella tedesca è prevista per il 27 dello stesso mese a Francoforte.

Categorie: Mercato

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota