Arris si compra Ruckus e gli switch di Brocade

Pubblicato il: 01/03/2017
Autore: R.B.

Arris intende allargare il proprio raggio d'azione nel campo delle reti fisiche e wireless verso nuovi mercati. Le attività acquisite saranno integrate in una nuova Business Unit, che sarà diretta dall'attuale chief operating officer di Ruckus, Dan Rabinovitsj.

Concretizzando le indiscrezioni di questi ultimi tempi, Arris International si è accordata con Broadcom per acquisire Ruckus Wireless e gli switch Icx di Brocade (derivati dalla precedente acquisizione di Foundry Networks da parte di quest'ultima) per 800 milioni di dollari. L'operazione dovrebbe essere finalizzata entro il prossimo 30 luglio.
In base alle comunicazioni ufficiali, Arris intende allargare il proprio raggio d'azione nel campo delle reti fisiche e wireless verso mercati come l'education, i siti pubblici, l'enterprise e le reti alberghiere. Le attività acquisite saranno integrate in una nuova Business Unit, che sarà diretta dall'attuale chief operating officer di Ruckus, Dan Rabinovitsj.

Brocade aveva acquisito Ruckus Wireless nello scorso aprile per 1,5 miliardi di dollari. In seguito, tutto il business era stato assorbito da Broadcom, che aveva tuttavia precisato di non voler conservare le attività sulle reti Ip di Brocade, soprattutto per evitare di fare concorrenza ad alcuni dei propri i principali clienti, come Cisco o Hpe.
Arris è un'azienda americana che produce apparecchiature per operatori di telecomunicazioni e satellitari. La capitalizzazione è prossima ai 5,5 miliardi di dollari.
Lo scorso anno la società aveva acquisito il concorrente britannico
Pace per 2,1 miliardi di dollari, spostando così la sede nel Regno Unito per ragioni fiscali.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social