Smau Milano 2017, i vincitori del Premio Innovazione

Pubblicato il: 24/10/2017
Autore: F.M.

Dall'agrifood alla sanità, dal turismo al manifatturiero. Premiate le esperienze di imprese private e pubbliche amministrazioni.

Sono settantasei casi di successo, esperienze di imprese e pubbliche amministrazioni che nei settori più diversi dall'agrifood al manifatturiero, dalla sanità al turismo e tanto altro, mostrano come sia possibile innovare con il digitale e tracciare nuove rotte.
Anche quest'anno Smau, in programma a Fieramilanocity dal 24 al 26 ottobre, condivide e valorizza con il Premio Innovazione case history che possono rappresentare un modello da seguire anche per altre realtà e che verranno raccontati all'interno dei Live Show.
In un momento segnato da un'attenzione crescente per il fintech, che già si preannuncia come un fenomeno destinato a rivoluzionare il mondo del credito, sarà particolarmente interessante ascoltare l'esperienza di Deal Evolution.
La società specializzata nei servizi di vendita telefonica si è affidata alla piattaforma di finanza digitale snella della startup Credimi, per dare alla propria rete di fornitori per la prima volta la possibilità di anticipare pro-soluto le fatture già a partire dal giorno successivo all'emissione. Con questo sistema l'azienda ha sempre liquidità fruibile e i fornitori ricevono pagamenti puntuali.
Nel settore dell'automotive saranno premiati due diversi casi di successo: la Ducati Moto Holding si è affidata alla soluzione di sicurezza It in mobilità messa a punto da G Data per proteggere i preziosi dati raccolti dai sensori posizionati sulle moto in gara.
Pirelli – che si appresta a lanciare sul mercato pneumatici dotati di sensori che ne analizzano l'utilizzo – si è invece affidata alla piattaforma sviluppata da Atlassian, che consente la tenuta di un diario di bordo a cui possono collaborare le centinaia di persone, distribuite in sedi diverse, che lavorano al progetto.
Di segno diverso, le esperienze premiate in ambito sanitario: la Regione Friuli Venezia Giulia nell'ambito del progetto europeo SmartCare ha affidato a H&S la realizzazione di un sistema di telemedicina che permette di monitorare direttamente i pazienti a casa e che ha ridotto significativamente i ricoveri per recidiva.
L'istituto ortopedico Galeazzidi Milano si è invece dotato di Life360°, una soluzione cloud dove, sia l'equipe chirurgica sia i pazienti possono accedere a una serie di informazioni condivise da qualunque luogo e device che sia connesso a Internet.
Proviene dalla Regione Veneto il progetto di sanità a Km0 di Arsenal.it, che porta la ricetta direttamente nello smartphone del cittadino, mentre dal Piemonte il progetto realizzato dalla ASL di Biella, in partnership con TIM: l'azienda ha introdotto presso le Case della Salute i totem multifunzione 'Future Health', sviluppati da TIM.
I totem touch screen permettono ai cittadini di gestire in autonomia le principali operazioni senza la necessità di accedere a sportelli gestiti dal personale.Anche in ambito turistico non mancano le esperienze che "tracciano una nuova rotta".
Grazie alla piattaforma GrowITup, nata per mettere in relazione startup e imprese strutturate, un big player come Alpitour ha avviato una partnership con Barbaiola, il motore di ricerca per l'offerta turistica dedicato alla comunità LGBT, la cui proposta è stata integrata anche nella rete di vendita "classica" delle agenzie Alpitour.
A Padova, la iGuzzini, azienda del territorio marchigiano, ha invece messo a punto per la Cappella degli Scrovegni un sistema di illuminazione intelligente in grado di autoregolare sia l'intensità sia la tonalità della luce in funzione delle condizioni esterne.
Arriva dalla Sicilia l'esperienza dell'hotel Four Point di Catania, dove è stato creato uno spazio per la coltivazione con il metodo dell'agricoltura sinergica: un luogo di sperimentazione che è al contempo un luogo di socialità per gli ospiti dell'hotel.
A Smau sarà allestita un'area esperienziale in cui sperimentare le tecnologie destinate a disegnare "il negozio del futuro", un assaggio dell'innovazione nel mondo del retail lo si potrà avere anche con l'esperienza di Federmoda presentata da Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza cui verrà assegnato il Premio Innovazione per l'esperienza del negozio di abbigliamento e calzature associato Kammi Bottazzo, dove Disignum ha integrato la sua soluzione iNovaRetail che permette di identificare chi entra in negozio, quali siano i movimenti della clientela e quali prodotti vengano poi scelti.
Sul fronte della mobilità verrà premiata Hurry: attraverso l'uso di una piattaforma che utilizza Magento per l'e-commerce, Seeweb per le infrastrutture, il social networking, i chat bot per l'interazione con il cliente, è stato possibile semplificare la scelta, l'acquisto, il noleggio a lungo termine di auto e moto.
Con pochi click sul sito si sceglie un'auto nuova e la si utilizza in modalità "pay per use", con la possibilità di "acquistare" i soli chilometri necessari. Una formula "tutto compreso" e "zero pensieri" (manutenzione, bollo, assicurazione).
Il Premio Innovazione andrà anche al Comune di Treviso premiato perché ha affidato a Trevisososta – società di cui fa parte Intercomp spa - un'applicazione basata su un complesso di sensori a induzione interrati sul manto stradale che permettono di sapere se uno stallo è occupato.
Il Premio Innovazione SMAU andrà per la prima volta quest'anno anche ad un tablet, Axone Nemo, un device sviluppato grazie alla stretta collaborazione tra Texa, l'azienda veneta che opera nel mondo dell'elettronica per l'automotive con Microsoft e Intel, e dedicato ai professionisti di diversi settori che si muovono negli ambienti operativi più ostili.

Le eccellenze nella PA
Non mancano le innovazioni presentate dalla pubblica amministrazione: un premio andrà alla Regione Lombardia, per il nuovo portale unico "partecipato" lanciato quest'anno. A ritirare il Premio sarà proprio il Presidente della Regione Roberto Maroni.
La Regione Lombardia sarà inoltre premiata per i progetti Nuova Celiachia ed e-health e con il portale per l'assegnazione dell'edilizia residenziale pubblica. E di svolta digitale si parla anche con il Consorzio degli enti locali della Valle d'Aosta: con Fines on line, da luglio 2016 i cittadini della Regione possono avvalersi di un utile servizio informatico che li assista nella compilazione e trasmissione di istanze e documenti (dichiarazione relativa allo stato di famiglia; concessioni edilizie; ecc.) comodamente scaricabili dal portale web.
In Emilia-Romagna l'innovazione passa dalla rete Wi-Fi: considerata come un vero e proprio diritto di cittadinanza. Nello sviluppo del progetto EmiliaRomagnaWifi infatti è stata data priorità alla"diffusione della copertura WiFi in modo omogeneo a livello territoriale privilegiando in generale gli spazi pubblici con maggiore potenziale di fruizione del servizio e dando particolare priorità alle aree rurali montane con problemi di sviluppo, al sistema di trasporto pubblico ferroviario regionale, ai presidi sanitari (AUSL e Ospedali), agli spazi di aggregazione di tipo culturale come le biblioteche e agli spazi dedicati alle attività sportive.
Premiati inoltre alcuni esempi virtuosi di riordino territoriale provenienti dagli enti locali del Veneto.
A Smau riceveranno il premio le buone pratiche messe in campo dal Comune di Longarone, che di recente si è fuso con il Comune di Lavezzo, l'Unione della Marca Occidentale, l'Unione dei Comuni di Caldogno, Costabissara e Isola Vicentina.Al centro di numerose esperienze anche il tema dell'Open Innovation: Zobele Group - realtà trentina specializzata nella produzione di prodotti di largo consumo per la cura della casa e della persona che vanta come clienti alcuni fra i maggiori gruppi mondiali – rappresenta invece un modello vincente di Open Innovation: grazie alla partnership con Biba Venture Partners, realtà spagnola specializzata nella collaborazione fra imprese "corporate" e startup - ha introdotto nei propri Innovation Hub di Barcellona e Singapore competenze e metodi che le permettono di accelerare le fasi di concept, design, manufacturing e market launch di nuovi prodotti customer-oriented.
E' nata proprio con l'obiettivo di favorire l'open innovation QVC Next, piattaforma che sostiene le imprese italiane appena nate attraverso un canale televisivo dedicato e che a Smau riceverà il Premio Innovazione.
Anche Piquadro, storica azienda di pelletteria è alla ricerca continua di innovazioni: dopo il lancio di una linea di prodotti che integra la tecnologia IoT all'interno di cartelle, zaini e valigie, l'azienda ha lanciato nel 2017 Mystartup Funding Program, un programma di open innovation con il quale Piquadro intende promuovere l'innovazione, la creatività e l'intraprendenza attraverso un processo competitivo finalizzato a premiare progetti di business originali nell'area della tecnologia applicata all'industria della valigeria e dell'accessorio moda.

Premio Innovazione SMAU
Il Premio Innovazione SMAU andrà poi a Künzi che ha scelto Run Time, Sap Gold Partner, per dotarsi di un Erp per gestire in modo i flussi di informazione e la reportistica.
Grimaldi Group si è affidata al partner tecnologico Clouditalia, per una soluzione di Hybrid Cloud, un approccio innovativo al cloud computing, che gli ha consentito di ampliare il perimetro dei sistemi IT estendendo il proprio data center ed esternalizzando una parte delle funzioni IT a un partner cloud provider.
Il Gruppo Colussi ha invece deciso di puntare su ELO, una soluzione che permette di presidiare in modo strutturato processi che comportano il coinvolgimento di diverse figure aziendali e non sono gestibili in modo flessibile sul sistema ERP.
Premio Innovazione SMAU anche per il Gruppo Würth, specializzato nella distribuzione di prodotti e sistemi per il fissaggio, che grazie alla partnership con Hevolus, azienda nell'high tech applicata alle tecnologie per mobili, ha creato nei propri showroom delle sale cinebox: una volta scelti i mobili e impostate le misure, gli architetti preparano un rendering virtuale 3D a grandezza naturale, che è possibile vedere attraverso il visore di realtà virtuale direttamente a casa del cliente.
Fra le realtà premiate anche Giubelli Gilberto con il partner Able Tech, Qui Group con TIM, Logotel con TIM, Intesa San Paolo Group Services con Zabbix, CBE con InformEtica Consulting, Dinamica generale con Eurotech, Dime con EdiSoftware, Corrado Tedeschi Editore con Register.it, Zoppas Industries, We Can con Siseco partner TIM, Ima Servizi con K Brand, Cigierre con Zucchetti, Caffè Musetti con Var One, partner SAP, CNH Industrial con growITup, Cluster TavPhoenix International con Project Informatica partner HPE, 7 Pixel con NPO Sistemipartner HPE, EveryNet con Elmec partner HPE, Aereoporto Internazionale di Napoli, Carpisa, Gruppo Balletta, Leonardo, NoberascoLoccioni, TIGAMARO, Fondazione Istituto Giglio di Cefalù, Plastica Alfa, Bonfiglioli, Prom, SanofiLima Corporate, Antonio Cararro, Maschio Gaspardo, Lago, Coop Consumatori, Amadori, Gruppo Balletta, Croce Rossa, Faber, Tetra Pak, Alisea, gli associati di Confagricoltura Tenuta Molino della Taverna, Terranèa e Biorfarm, e poi i Comuni di Genova, Palermo e San Donà di Piave

Categorie: Mercato

Tag: smau premi

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota