Milano, venerdì 27 gennaio sciopero tram, bus e metropolitana con precettazione

Pubblicato il: 26/01/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Venerdì 27 gennaio sarà difficile muoversi con i mezzi pubblici. L'agitazione è prevista (a Milano) dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Intanto il Prefetto precetta i macchinisti della Linea Rossa della metropolitana milanese e il Comune spegne i semafori ai varchi dell'Area C.

Si preannuncia un venerdì "caldo" per chi deve muoversi e viaggiare sui mezzi pubblici quali tram, bus e metropolitana. Venerdì 27 gennaio, infatti, è stato indetto uno sciopero generale da tutte le sigle sindacali del settore del trasporto locale.milano-venerdi-27-gennaio-sciopero-tram-bus-e-metr-1.jpgATM Milano comunica che a Milano il servizio tram, autobus e metropolitana sarà garantito al mattino fino alle 8,45 e dalle 15 alle 18 mentre a Como, per la funicolare Como-Brunate gestita da ATM, possibili disagi, invece, dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 al termine del servizio.
Ricordiamo che chi si sposta con i mezzi pubblici può contare sull'informazione in tempo reale del sistema Infomobilità: ATM TG, annunci sonori, messaggi sui display alle fermate di superficie e sui video a bordo dei bus. Tutti i dettagli sul sito dell'ATM.
Nel frattempo il Prefetto di Milano ha precettato i macchinisti della Linea Rossa della metropolitana milanese (Linea 1) che non potranno scioperare nel periodo che va dalle 15 alle 18 (potranno invece scioperare oltre le 18) in modo di garantire ai visitatori del Macef di poter accedere all'importante manifestazione fieristica, che si è aperta proprio oggi.
milano-venerdi-27-gennaio-sciopero-tram-bus-e-metr-2.jpgDomani, proprio per non aggravare la situazione, si spegneranno per tutto il giorno le telecamere che regolano i transiti nell'Area C. La decisione è stata presa dal Comune e segue una regola che veniva già applicata nei quattro anni di Ecopass: a causa dello sciopero dei mezzi pubblici, molti milanesi saranno costretti a usare l'auto per spostarsi e, dato che «non ci sarà alternativa all'uso del mezzo privato», non verrà applicato il pedaggio per l'ingresso nella cerchia dei Bastioni.


 

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social