Intel, risultati positivi in linea con il mercato IT

Pubblicato il: 20/01/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Nel quarto trimestre del 2011 l'azienda ha riportato profitti per 3,4 miliardi di dollari, contro i 3,2 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente. Escluse le voci straordinarie l'utile è stato pari a 68 centesimi per azione, meglio dei 61 centesimi previsti dal consensus degli analisti.

Intel, il colosso americano dei processori, ha registrato un modesto aumento dell'utile nel quarto trimestre, riuscendo però a battere le previsioni degli analisti di Wall Street.
La società di Paul Otellini guarda avanti e si appresta a innescare un meccanismo virtuoso più aggressivo: le spese in conto capitale saranno infatti aumentate a 12,5 miliardi di dollari nel 2012, ovvero circa 1,7 miliardi in più rispetto all'anno appena concluso.
Nel quarto trimestre del 2011 Intel ha riportato profitti per 3,4 miliardi di dollari, ovvero 64 centesimi per azione, contro i 3,2 miliardi, 56 centesimi per azione, dello stesso periodo dell'anno precedente. Escluse le voci straordinarie l'utile è stato pari a 68 centesimi per azione, meglio dei 61 centesimi previsti dal consensus degli analisti.
Il giro d'affari della Società di Santa Clara è aumentato del 21% attestandosi 13,9 miliardi di dollari, un valore maggiore rispetto ai 13,7 miliardi di dollari attesi dagli analisti. Per l'anno in corso, Intel prevede un fatturato di circa 12,8 miliardi di dollari, sostanzialmente in linea con quanto atteso dagli analisti.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social