Fitch, Italia declassata da A+ al modesto A-

Pubblicato il: 28/01/2012
Autore: Redazione ChannelCity

L'agenzia di rating, seguendo l'esempio di Standard & Poor's, abbatte di due gradini il giudizio sui titoli di Stato italiani, portandolo dal precedente A+ all'attuale A- con outlook negativo.

Anche la società di rating Fitch, così come precedentemente aveva fatto S&P, ha ridotto il rating sui debiti sovrani di sei paesi dell'Eurozona, a conclusione del rating watch negative avviato il 16 dicembre scorso.
Per l'Italia, l'agenzia internazionale ha ridotto il rating di due livelli, passando da ''A+'' all'attuale ''A-''. Oltre a questo ha segnalato che L'outlook rimane negativo, per cui se non cambieranno le cose, in meglio, velocemente, il nostro Paese potrebbe entrare nel pericolo livello"B".
Sempre Fitch ha ridotto anche il rating sul breve termine che passa dal precedente ''F1'' all'attuale ''F2''.
Gli altri paesi dell'Eurozona che ha visto il loro rating ridotto sono: Belgio, Cipro, Svolvenia e Spagna. Per l'Irlanda, secondo l'agenzia di rating, il rating rimane confermato a ''BBB+".
fitch-italia-declassata-da-a-al-modesto-a--1.jpgIl severo giudizio di Fitch non preoccupa il premier Mario Monti. "Fitch? Da parte mia una distaccata serenità", ha commentato il presidente del consiglio, aggiungendo che l'agenzia "...Rileva cose non nuove e non condanna le attuali politiche" del governo.
In effetti l'agenzia di rating riconosce che solo "il forte impegno" del governo Monti "sui conti pubblici e sulle riforme ha evitato un taglio più severo del rating".
Il downgrade dell'Italia riflette la situazione di un "livello elevato del debito pubblico e un basso tasso di crescita che hanno reso il Paese particolarmente vulnerabile", spiega Fitch, sottolineando che a preoccupare è l'aumento dei costi di finanziamento "con l'ampliamento del divario tra tassi di interesse e crescita economica che comporta implicazioni negative sulla dinamica del debito pubblico".

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social