Sirmi, nel 2011 brutto anno per il mercato server e storage

Pubblicato il: 14/02/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Nel quarto trimestre e nell'intero anno 2011, i mercati server e storage hanno visto un pesante calo nel fatturato: ecco l'analisi di Sirmi.

Nel 2011, la crisi economica si è abbattuta duramente anche sul mercato tecnologico server e storage: a testimoniarlo è l'ultima analisi rilasciata da Sirmi, relativa al quarto trimestre e all'intero anno fappena concluso.
Mercato Server. Nel dettaglio, il mercato server di tutte le tipologie evidenzia nel quarto trimestre 2011, in termini di fatturato, un andamento negativo a doppia cifra in tutte le diverse componenti.
L'offerta complessiva registra nel quarto trimestre un fatturato pari a 186 milioni di euro, con un calo del -28% circa rispetto al corrispondente trimestre dell'anno precedente. La componente relativa ai Server Risc è la voce che registra il calo più significativo del settore, con un decremento che raggiunge quasi il 40%.
Nell'intero anno 2011 il valore totale del fatturato è pari a 609 milioni di euro circa, con una flessione del -16%.
Il Mainframe registra nel quarto trimestre 2011 un valore di fatturato pari a 42,5 milioni di euro, con un significativo calo sul corrispondente trimestre del 2010, che raggiunge quasi il -35% e si confronta con un -26% di decremento registrato a livello annuale.
L'andamento negativo della parte Server e Sistemi continua ad essere influenzato dall'attuale momento critico del mercato, definizione ormai un po' ripetitiva ma sempre attuale, e riflette anche la decisione di molti clienti di ritardare gli investimenti, facendo aumentare la vita media dei prodotti dai 3 anni attuali a oltre 4 anni, come evidenziato da una recente indagine condotta da Sirmi.
Su tale tendenza ha influito notevolmente il fenomeno della virtualizzazione, da cui risulta che la spesa end user per system software – virtual operating system nell'anno 2011 è stata pari a 116,7 milioni di euro, con un incremento dell'11,4% sull'anno precedente.

[tit:Mercato Storage]
Passando a considerare il mercato storage, esso segna nel quarto trimestre 2011, per quanto riguarda la componente Hardware, un andamento negativo rispetto allo stesso trimestre del 2010, con un calo totale del -4,2%.
Lo studio viene segmentato per due linee di prodotto, dove quelle con situazioni migliori risultano essere le performance dei prodotti di fascia alta On Line e soprattutto quelle delle Unità Enterprise per MF/OS, uniche a registrare un trend con segno positivo.
Nell'ultimo trimestre del 2011, la componente Software chiude invece con segno positivo, registrando unincremento del 4,4% ed un volume di fatturato pari a circa 60 milioni di euro.
Analizzando l'intero anno 2011, il mercato storage totalizza un volume di fatturato pari a 334,7 milioni di euro per la componente Hardware e a 193,7 milioni di euro per la componente Software, con andamento in calo, rispettivamente, del -3,4% e del -1,1% sull'anno precedente.
Dalle prime considerazioni per il 2012 sugli specifici comparti sopra analizzati, le previsioni Sirmi indicano un anno con trend negativi soprattutto per la parte server non di architetture industry standard ed una situazione leggermente migliore, con crescita minima per lo storage, inteso come somma dell'Hardware e del Software.
Ritornando invece al passato, andando a ripercorrere l'andamento degli ultimi cinque anni, ed in particolare comparando il 2011 con il 2006, si evince come il mercato Server Risc/Proprietari, in termini di fatturato, si sia piùche dimezzato (-55%), mentre l'altra componente dei server si sia ridotta del 21%.
In dettaglio, il totale delle due linee di prodotto è passata dagli 828 milioni di euro del 2006 agli attuali 534 milioni dieuro.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social