Windows 8 Beta pubblica: i requisiti hardware minimi per l'utilizzo

Pubblicato il: 01/03/2012
Autore: Daniele Preda

Microsoft ha reso disponibile per il download la versione Windows 8 Consumer Preview, di fatto la Beta pubblica. Ma quali sono i requisiti hardware minimi per l'installazione? Ecco alcune indicazioni.

Windows 8 Consumer Preview è stato presentato ieri al Mobile World Conggress di Barcellona e Microsoft ha inoltre messo a disposizione un'area dedicata per il download appositamente per gli utenti finali.
Prima di scaricare i file necessari e di scoprire che la nostra macchina non dispone dei requisiti minimi indispensabili per l'installazione e l'esecuzione, è bene conoscere quali siano le caratteristiche di base suggerite da Microsoft.
windows-8-consumer-preview-i-requisiti-minimi-1.jpgPer quanto riguarda il microprocessore, è opportuno disporre di un'unità con frequenza operativa di almeno 1 GHz, non importa se si tratti di una CPU a singolo core o multi-core.
La memoria di base deve corrispondere ad almeno 1 GByte se intendiamo installare la versione di Windows 8 a 32 bit, mentre dovrà essere portata a 2 GByte per la variante a 64 bit.
Lo spazio disco necessario per completare con successo l'installazione deve essere di 16 GByte per i sistemi a 32 bit e di 20 GByte per quelli a 64 bit.
La sezione grafica lascia ampio margine, dato che è sufficiente una GPU con supporto DirectX 9 con WDDM 1.0. Va comunque specificato che alcuni titoli e applicativi potrebbero necessitare di un controller grafico DirectX 10, pena incompatibilità o malfunzionamenti del software stesso.
La risoluzione dello schermo primario dovrà essere necessariamente superiore o uguale a 1.024x768 pixel (1.366x768 punti per la funzionalità snap).
Alcuni altri dettagli che possono rendere l'utilizzo della nuova interfaccia Windows 8 più piacevole, sono il supporto multi-touch da parte dell'infrastruttura disponibile in hardware, oltre alla disponibilità di un BIOS UEFI, che consente l'utilizzo della funzione Secure Boot. Per quanto riguarda la cifratura BitLocker è invece previsto il funzionamento anche senza hardware TPM, tuttavia è preferibile disporre del chip Trusted Platform Module per sfruttare al meglio questa funzionalità.
Per il funzionamento corretto di Hyper-V è invece indispensabile la disponibilità di un sistema compatibile con il set di istruzioni a 64 bit e le funzionalità Second Level Address Translation (SLAT).

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota