Tariffe in Roaming, accordo per la riduzione a partire da luglio

Pubblicato il: 28/03/2012
Autore: Redazione ChannelCity

A partire dal prossimo 1° luglio saranno effettuati alcuni importanti tagli alle tariffe telefoniche in modalità roaming. Una chiamata costerà 29 centesimi di Euro al minuto e un SMS 9 centesimi.

Finalmente l'accordo sul Roaming telefonico. I membri del Parlamento Europeo e i rappresentanti del Consiglio e della Commissione Europea hanno raggiunto un accordo preliminare sulle nuove regole dell'UE riguardanti il roaming telefonico, a seguito della proposta della Commissione europea dello scorso anno.
Il Parlamento europeo dovrebbe quindi approvare l'accordo il prossimo mese di maggio, in una riunione plenaria, mentre il Consiglio nel mese di giugno, così che il provvedimento possa entrare in vigore a partire dal 1° luglio 2012.
Nello specifico, con i nuovi tagli delle tariffe per il roaming, una chiamata non potrà costare più di 29 centesimi di Euro al minuto (Iva esclusa) e comunque non più di 19 a partire dal luglio 2014.
Un SMS non potrà superare i 9 centesimi, mentre le chiamate in ricezione costeranno 8 centesimi al minuto.
Per quanto concerne lo scambio dei dati, un megabyte scaricato non dovrà superare il costo di 70 centesimi a partire da luglio 2012, 45 da luglio 2013 e 20 dal luglio 2014.
Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea per l'Agenda digitale, ha dichiarato: "I consumatori sono stufi di essere derubati da alte tariffe di roaming. Il nuovo accordo di roaming ci dà una soluzione a lungo termine strutturale, con prezzi più bassi, maggiore scelta e un nuovo approccio intelligente per i dati e la navigazione Internet. I benefici si faranno sentire in tempo per la pausa estiva e, dall'estate del 2014, le persone potranno guardarsi intorno in cerca dell'offerta migliore".
In base alle nuove regole, i consumatori riceveranno inoltre informazioni sulle tariffe di roaming quando viaggieranno in paesi fuori dell'Unione europea: in questo modo saranno aiutati a non incorrere in bollette esorbitanti per l'utilizzo del dispositivo all'estero.
Le nuove norme prevedono l'estensione del sistema di allarme attualmente in vigore nell'UE.
Dal 1 ° luglio 2012, inoltre, le persone che viaggiano al di fuori dell'UE riceveranno un messaggio di testo di avviso, un'e-mail o pop-up quando si avvicineranno ai 50 Euro di download di dati, o comunque a un livello pre-concordato.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota