Lexmark, tolleranza zero contro i disonesti

Pubblicato il: 05/04/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Lexmark contrasta con successo le contraffazioni dei propri prodotti in Europa e attiva un indirizzo email che può essere utilizzato per fornire dettagli sui rivenditori, distributori e importatori che commerciano consumabili contraffatti.

Lexmark si tutela "fortemente" in tema di contraffazione e rende noto l'irruzione da parte degli agenti investigativi di Lexmark e della polizia in un deposito situato in Turchia che conteneva dispositivi di stampa contraffatti.
Questo raid è l'esito di una lunga indagine su un individuo già accusato di contraffazione del marchio nel sistema giudiziario turco.
Nel magazzino è stato rilevato materiale contraffatto di differenti marche di stampanti, tra cui 1.000 articoli Lexmark, che è stato sequestrato dagli ufficiali di polizia.
Inoltre, nel mese di febbraio, gli ufficiali italiani della Guardia di Finanza hanno fatto incursione in un magazzino vicino a Milano che ha portato al sequestro di quasi quaranta mila prodotti contraffatti firmati Lexmark.
Questa struttura era utilizzata come impianto di riconfezionamento per la produzione di cartucce contraffatte di diverse marche. Il sospettato, in questo caso, è stato arrestato.
I due episodi, oltre a mostrare la facile reperibilità di materiali di stampa contraffatti sul mercato, evidenziano gli sforzi di Lexmark volti a contrastare la diffusione di questo fenomeno.
Un'altra importante problematica da tenere in considerazione riguarda l'incremento delle cartucce clonate che violano i brevetti Lexmark in diversi Paesi.
A tal proposito, Lexmark ha recentemente intrapreso un'azione legale contro i produttori, distributori e rivenditori di queste cartucce, ottenendo riscontri positivi negli Stati Uniti e in Germania
.
Per maggiori informazioni, Lexmark ha creato un indirizzo e-mail, clone@lexmark.com, che può essere utilizzato per fornire dettagli sui rivenditori, distributori e importatori che commerciano consumabili contraffatti.
La protezione del marchio Lexmark dalla contraffazione e dal mercato nero è di estrema importanza per l'azienda, che ha così scelto di attuare una politica di tolleranza zero e di intraprendere azioni in tutto il mondo, controllando i produttori e i venditori che commercializzano cartucce contraffatte e che clonano brevetti sia sul mercato nazionale sia su quello mondiale.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social