Le innovative tecnologie dei display Samsung

Pubblicato il: 14/05/2012
Autore: Daniele Preda

Samsung prosegue nel processo di rinnovamento dei display moderni, da semplici dispositivi per la visione di contenuti a veri e propri centri di intrattenimento e comunicazione.

Diversamente da quanto siamo portati a pensare, il monitor della nostra postazione di lavoro si è evoluto nel tempo. Da "semplice" adattatore per il segnale video generato da sorgenti esterne, come il PC, è oggi un hub digitale capace di centralizzare le informazioni e di interagire con l'utente in diversi modi.
Questa è la filosofia di Samsung, pioniere di numerose soluzioni attualmente in commercio e di svariati progetti che caratterizzeranno le prossime generazioni di monitor/TV.
la-tecnologia-dei-display-samsung-3.jpgSamsung T27B750Forte della propria posizione nel mercato dei display, Samsung ha sviluppato il concetto di "monitor", conferendo a questa categoria maggiori capacità di gestione e interazione.
Elemento focale distintivo delle nuove generazione è il controllo di apparati esterni, collegati con o senza cavo e la visione condivisa dei contenuti.
Per fare questo Samsung ha introdotto la tecnologia Mobile High-Definition Link (MHL), la funzionalità Mobile Control e la compatibilità Wi-Di di Intel. I dispositivi della gamma Samsung Visual Display possono essere definiti come un vero e proprio centro d'intrattenimento domestico.
la-tecnologia-dei-display-samsung-4.jpgSamsung C27B750Tra questi prodotti, l'HDTV monitor Serie 7 (TB750), i display per PC e TV Serie 5 (S/TB550), oltre alla Smart Station Serie 7 (CB750). Sfruttando il collegamento MHL è possibile visualizzare in Full HD i contenuti provenienti da smartphone e tablet Android, il tutto collegando un semplice cavo USB/HDMI, che consente, inoltre, la ricarica dell'apparato mobile. Wi-Di, attualmente supportato da questi modelli, è la tecnologia proprietaria Intel, che permette la trasmissione del segnale video sulla portate Wireless N, introdotto con i processori Core di seconda generazione e ulteriormente perfezionato con i recenti Core 3xxx.  

[tit:SUR 40 per Microsoft Surface]Samsung ha inoltre mostrato il proprio modello SUR 40, un monitor TV da 40" adottato come parte integrante del "tavolo interattivo" Microsoft Surface, giunto ora alla seconda revisione. Il progetto si propone di realizzare un innovativo mezzo di comunicazione per differenti ambiti, dal mercato entertainment a quello professionale, medicale, retail.
la-tecnologia-dei-display-samsung-1.jpgL'estetica richiama quella di un moderno tavolo con gambe in alluminio satinato.L'ampia superficie messa a disposizione permette di condividere contenuti ed accedere alle risorse di specifiche applicazioni, sviluppate dai numerosi partner.
A livello costruttivo, il display ha una risoluzione Full HD di 1.920x1.080 pixel e una matrice a-Si TFT da 0,46 mm di dot pitch.
la-tecnologia-dei-display-samsung-2.jpgL'hardware su cui si basa questa soluzione comprende una CPU Athlon X2 245e, con chipset RS780E, 4 GByte di RAM e un disco fisso da 320 GByte.
L'avanzato sistema multi-touch consente sino a 52 punti sensibili attivi contemporaneamente, dettaglio che assicura la massima interazione da parte di più persone riunite attorno al tavolo. Inoltre, grazie alla tecnologia PixelSense, il monitor è in grado di percepire e riconoscere gli oggetti appoggiati sulla superficie, sfruttando inoltre appositi tag con riferimenti geometrici, che consentono di richiamare le diverse caratteristiche del prodotto appoggiato (sino a un massimo di 256 oggetti simultaneamente presenti).
Si tratta di un progetto ormai abbastanza maturo e attualmente in fase di sperimentazione pilota presso alcuni punti vendita e alcune realtà aziendali. In un prossimo futuro, prodotti di questo tipo potranno semplificare molte attività e snellire le pratiche quotidiane degli uffici e dei negozi.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota