Cisco, nel 2016 Internet sarà quattro volte più ampia di quella attuale

Pubblicato il: 16/07/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo la ricerca ricerca Cisco Visual Networking Index Forecast raddoppierà in cinque anni il numero di dispositivi e connessioni alla Rete. Saranno quasi 19 miliardi nel 2016.

Cisco ha reso noti i contenuti dell'annuale ricerca Cisco Visual Networking Index (VNI) Forecast (2011 – 2016), un'iniziativa che da alcuni anni ha lo scopo di prevedere e analizzare la crescita della rete IP e i principali trend mondiali al riguardo.
Nel 2016, il traffico IP globale annuale raggiungerà la quota di 1,3 zettabyte - uno zettabyte è pari a un trilione di gigabyte. Soltanto fra il 2015 e il 2016, il traffico IP globale crescerà di oltre 330 exabyte, un valore pari a quasi l'intero traffico IP globale generato nel 2011 (369 exabyte).
Questa crescita significativa del traffico e della penetrazione dei diversi servizi IP è prodotta in particolare da alcuni fattori:
- La "proliferazione" degli strumenti che possono accedere alla rete: tablet, telefonini, oggetti "smart" che si possono collegare in rete e connessioni macchina-macchina (M2M) fanno salire la domanda di connettività. Entro il 2016, nel mondo vi saranno circa 18,9 miliardi di connessioni di rete - come dire 2,5 connessioni per ogni abitante della terra - rispetto al 2011 in cui il dato era di 10,3 miliardi.
- Più utenti Internet: entro il 2016, gli utenti Internet nel mondo saranno 3,4 miliardi, circa il 45% della popolazione mondiale prevista per quella data dalle stime delle Nazioni Unite.
- Più velocità in banda larga: la velocità media delle connessioni in banda larga fisse nel mondo quadruplicherà, passando da 9 Mbps nel 2011 a 34 Mbps nel 2016.
- Sempre più contenuti video: entro il 2016, ogni secondo sulla rete "viaggeranno" 1,2 miliardi di minuti di contenuti video - una durata che equivale a oltre 2 anni (883 giorni).
- La crescita del Wi-Fi: entro il 2016, oltre la metà del traffico Internet mondiale sarà generato da connessioni Wi-Fi.
Nel 2016, secondo le previsioni dello studio, ci saranno quasi 18,9 miliardi di connessioni alla rete – in pratica 2,5 a testa per ogni abitante del pianeta.
In particolare, a livello di macro regioni:
- Nel 2016, la regione Asia Pacifico sarà responsabile della parte maggiore del traffico IP (40,5 exabyte al mese), seguita in seconda posizione dalla regione Nord America (27,5 exabyte al mese).
- Le regioni in cui il traffico IP crescerà più rapidamente nel periodo 2011 – 2016 sono il Medio Oriente e Africa (tasso di crescita annuale medio del 58%, il traffico decuplicherà in cinque anni) e l'America Latina (tasso del 49% annuale, il traffico si moltiplicherà di sette volte in cinque anni).

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social