Sirmi, nel terzo trimestre si salvano solo tablet e i notebook professionali

Pubblicato il: 09/11/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Continua la difficoltà delle vendite nel mercato PC italiano. Si salvano solamente i tablet, ormai una realtà, mentre si difendono i prodotti professionali, soprattutto i notebook. Segnale evidente che il business è sempre più mobile.

L'analista di mercato Sirmi ha reso noti i dati relativi al mercato italiano del Pc ovvero l’andamento del terzo trimestre 2012, chiuso al 31 ottobre, nonché i dati consolidati dei primi nove mesi dell’anno solare in corso.
In un quadro di insieme relativo a terzo trimestre crollano le vendite di tutti i prodotti, esclusi i tablet (un dato che si ripete da diversi trimestri) e i notebook professionali che crescono in unità del 25%. Un dato che consente a quest'ultima categoria, e i tablet, di registrare un saldo positivo nei primo nove mesi del 2012.
Di seguito una breve sintesi dei risultati dello studio relativo allo specifico settore dei PC Client.sirmi-fotografa-il-mercato-client-in-italia-nel-te-1.jpg

Tornando al macro settore, nel terzo trimestre del 2012, il Mercato dei PC Client evidenzia, rispetto al corrispondente trimestre del 2011, un incremento complessivo a doppia cifra, sia in termini di fatturato totale (+11,6%), sia di unità vendute (+12,1%). 
Il trend positivo del mercato in oggetto è dovuto quasi esclusivamente all’aumento delle vendite deiTablet, che si diffondono sempre più, con un incremento che supera il +220% in unità vendute e che si avvicina al +200% per quanto riguarda il fatturato. Insieme ai Tablet, solo i Notebook Professionali che registrano un andamento con segno positivo, sia in termini di fatturato (+10,7%), sia in volumi (+25,3%). 
Tutte le altre tipologie di prodotto subiscono un calo sostanziale, con la peggiore performance registrata dai Netbook, che confermano il trend discendente, con un calo del -94% sia in termini di valore sia di volumi; a seguire i Thin Client, che decrescono del -66,8% in fatturato e del -6,3% in unità vendute. 
Calo a doppia cifra anche i Desktop nella categoria Professionale, ma ancor più in quella Consumer. Questo segmento decresce complessivamente del -29,3% in termini di fatturato e del -25,6% in termini di unità consegnate. 
Infine, le PC Workstation registrano un calo di oltre il -16% in fatturato e del -3,5% in volumi.
Se si considera la ripartizione del mercato del terzo trimestre 2012 in relazione ai Vendor, si evidenzia che le quote di mercato nel comparto Client sono suddivise tra pochi player: Apple e Samsung sono in vetta alla classifica con una quota complessiva di oltre il 42%, seguite da Acer, Asus e HP che, insieme, raggiungono una quota di mercato del 38%.
Si evince quindi che, in uno scenario del tutto nuovo rispetto al passato, l’80% circa del mercato è nelle mani dei 5 suddetti grandi Vendor, proprio in relazione al fenomeno dilagante dei Tablet.   
Consolidando i dati del terzo trimestre, è già opportuno fare una valutazione sull’andamento dei primi nove mesi, che posso dare un’indicazione dei dati di chiusura dell’intero anno. sirmi-fotografa-il-mercato-client-in-italia-nel-te-2.jpg
In termini di volume il mercato PC Client dei primi nove mesi del 2012 evidenzia un andamento complessivo sostanzialmente flat, con un volume totale di unità vendute pari a circa 4,74 milioni. 
Il trend delle specifiche categorie di prodotto nei primi nove mesi del 2012 è sostanzialmente analogo a quello del solo terzo trimestre, ovvero segno positivo per i Tablet, che registrano la migliore performance (+143%), seguiti dai Notebook Professionali (+7,6%). 
Nei nove mesi, segna un valore positivo anche il mercato delle PC Workstation, con unità vendute incrementate del 3,5%. 
Confermano invece un calo a doppia cifra i Desktop, sia nella categoria Professionale (-15,4%) che in quella Consumer (-21,2%). Consistente anche nei nove mesi il calo dei volumi di vendita dei Netbook (-77%).

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota