La videosorveglianza secondo Axis

Pubblicato il: 29/11/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Telecamere, codificatori video, software per la gestione video rientrano tra i prodotti resi disponibili dalla società, per cui il canale è fondamentale. Il Channel Partner Program e l'Application Development Partner sono tra le iniziative studiate per i partner.

Il mercato della videosorveglianza sta registrando una rapida espansione: il suo valore economico, che secondo Ims Research, nel 2010 è stato di 9 miliardi di dollari, nel 2015 toccherà i 18 miliardi. A livello globale, inoltre, si sta verificando una migrazione sempre più forte dai sistemi analogici a quelli digitali. In questo scenario Axis si inserisce con prodotti che implementano funzionalità di rete e caratteristiche quali rilevamento di movimento, Power over Ethernet, risoluzione magapixel, supporto audio, uso di ingressi e uscite per gli allarmi, allarme anti-manomissione, rilevamento tecnico e molte altre.
Tra i prodotti rientrano telecamere fisse, a cupola fisse che rendono più difficile stabilire la direzione di ripresa, PTZ Standard e dome controllate tramite computer collegato in rete, modelli con risoluzione megapixel e HDTV, telecamere tecniche che consentono di vedere in completa oscurità, modelli per riprese diurne e notturne e per riprese in interni e in esterni, a cui si aggiungono molti accessori come custodie di protezione, illuminatori IR, obiettivi, lenti, joystick e molti altri.
Axis commercializza anche una linea completa di codificatori video, che consentono di integrare in modo efficiente ed economico i sistemi Tvcc analogici esistenti con soluzioni video basate su Ip e viceversa, sfruttando le infrastrutture preesistenti e salvaguardando gli investimenti fatti dai clienti.
Infine, il software per la gestione video permette di sfruttare pienamente le capacità dei sistemi video di rete grazie alle funzioni di visualizzazione remota, registrazione e gestione eventi.
[tit: L'importanza del canale]
Il canale è strategico per Axis. Tutti i prodotti sono venduti esclusivamente ai distributori, che a propria volta riforniscono i rivenditori e gli sviluppatori di sistemi. Negli anni l’azienda ha sviluppato partnership strategiche con aziende come Hiscayah, Lenel e Honeywell, e ha creato programmi per aiutare i propri partner a trarre profitto dai canali di distribuzione.
Il Channel Partner Program è nato per consentire ai partner di collaborare più strettamente con Axis nella definizione di strategie commerciali di successo.
L’Application Development Partner (ADP) è, invece, un’iniziativa che permette agli sviluppatori di software di integrare completamente i prodotti con tecnologia video di rete di Axis nelle soluzioni destinate agli utilizzatori finali.
Il programma A&E è riservato ad architetti e progettisti di rete, consulenti e utilizzatori finali indipendenti e qualificati che si occupano di progettare e specificare sistemi di sicurezza IP e fornisce loro strumenti di supporto, disegni Visio e Cad oltre a informazioni online continuamente aggiornate.
Il programma Technology Partner si rivolge a società che forniscono i componenti di infrastruttura richiesti in un sistema di sorveglianza IP, per identificare e commercializzare insieme a loro servizi di valore, come migliori funzionalità e prestazioni.
Quanti commercializzano i prodotti Axis possono avvalersi, inoltre, della Axis Communications’Academy, con corsi periodici di formazione, seminari e tutorial online, che agevolano nelle vendite, nella progettazione e nell’installazione e configurazione dei diversi sistemi.
[tit: Puntare sulla sostenibilità ambientale]
Un aspetto molto importante, per Axis, è quello della sostenibilità. Nel 2007 l’azienda ha aderito al programma Global Compact delle Nazioni Unite, che stabilisce 10 principi fondamentali cui devono attenersi le aziende socialmente responsabili, come il rispetto dell’ambiente, dei diritti umani, delle normative del lavoro e la lotta alla corruzione.
Nel 1998, inoltre, Axis è stata tra i primi firmatari dell’ILO Declaration on Fundamental Principles and Rights at Work, che impegna al rispetto dei diritti universali, come la libertà di associazione, di contrattazione collettiva, l’eliminazione dei lavori forzati, dello sfruttamento minorile e di altri tipi di discriminazione. Le responsabilità così assunte si traducono in Axis in un’analisi costante dei fornitori, nella selezione attenta dei propri partner e rivenditori per evitare ogni possibile uso improprio dei prodotti, nel monitoraggio dell’intero ciclo di vita dei prodotti nella cui fase di sviluppo l’attenzione all’ambiente occupa un posto di rilievo. Parallelamente, un codice di condotta interno definisce le linee guida del comportamento che tutto lo staff è invitato a seguire, dalla condivisione e promozione dei valori aziendali, al rispetto delle regole del luogo di lavoro e dei colleghi.
L’ambizione di Axis è quella di applicare criteri di valutazione di impatto ambientale in tutta la catena produttiva, a partire dalla scelta dei materiali dei vari componenti. Un risultato di questa filosofia si concretizza nello sviluppo di prodotti che minimizzano il consumo energetico, dalle dimensioni sempre più ridotte, diminuendo così il materiale usato e i volumi di trasporto.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota