AMD FX-4130, più potenza allo stesso prezzo

Pubblicato il: 29/01/2013
Autore: Daniele Preda

AMD rinnova il segmento entry-level della famiglia di processori FX, annunciando la versione quad-core FX-4130, una CPU dalle potenzialità interessanti.

AMD ha recentemente aggiornato la propria lineup di microprocessori della serie FX, annunciando il modello FX-4130, che va ad arricchire il segmento dei processori quad-core.
L’attuale famiglia AMD FX comprende due unità a otto core, FX-8350 e FX-8320, con clock di base di 4 GHz e 3,5 GHz rispettivamente e minuti di una cache complessiva di 16 MByte (8 MByte L2 + 8 MByte L3).
amd-fx-4130-pi-potenza-allo-stesso-prezzo-1.jpgSi tratta di veloci processori per sistemi da gioco e workstation economiche, capaci di offrire incrementi di performance compresi tra il 18% e il 24%, rispetto ai predecessori FX-8150 e FX-8120. Il TDP è di 125 W.
AMD FX-6300 è invece caratterizzato dalla presenza di 6 core, un clock di 3,5 GHz, che può raggiungere i 4,1 GHz in modalità Turbo e 14 MByte di cache totale. Grazie ai 95 W di TDP e a un incremento medio del 6% delle prestazioni rispetto alla variante FX-6200, costituisce un interessante compromesso, complice anche il prezzo indicativo di 132 Dollari.
Le soluzioni quad-core comprendono la versione FX-4300 e l’ultimo nato FX-4130. In questo caso, il clock di base è per entrambi di 3,8 GHz, così come la cache totale, pari a 8 MByte.
amd-fx-4130-pi-potenza-allo-stesso-prezzo-2.jpgAMD FX-4130 sostituisce il predecessore FX-4100 a 109 Euro, apportando un sensibile miglioramento in termini di velocità di elaborazione. A fronte di un TDP superiore, 125 W contro 95 W, questa versione offre un aumento di velocità massimo del 9%, riscontrabile particolarmente nelle operazioni di calcolo intensivo, compressione e nei passaggi di crittazione/decrittazione.
Questo modello vanta un clock Turbo superiore di 100 MHz rispetto alla variante FX-4100 ma è dotato di un quantitativo inferiore di cache, 8 MByte contro i 12 MByte del precedente modello. Nel complesso i consumi in modalità idle si sono ridotti, mentre a pieno carico è riscontrabile un minimo aumento dell’assorbimento generale.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota