GeForce GTX 650 Ti BOOST, scheda grafica potente ed economica

Pubblicato il: 27/03/2013
Autore: Daniele Preda

Nvidia amplia la famiglia di GPU basate sull'architettura Kepler e introduce la versione GeForce GTX 650 Ti BOOST, per il mercato al di sotto dei 200 Euro.

Nvidia GeForce GTX 650 Ti BOOST è un proposta che mira a far parlare di sé e di propone ai gamer attenti al portafoglio. Grazie a una serie di funzionalità di ultima generazione e a un prezzo indicativo di 122 Euro (IVA esclusa) per il modello da 1 GByte (139 Euro IVA esclusa per quello da 2 GByte), questa soluzione potrebbe diventare un best seller per le configurazioni da gioco mainstream.
nvidia-mette-il-turbo-ecco-geforce-gtx-650-ti-boos-1.jpgCome le più recenti GeForce GTX 600 è dotata di architettura Kepler, la più potente sinora prodotta da Nvidia e realizzata in declinazioni desktop, mobile, workstation e HPC.
La GPU comprende 768 CUDA Core e, secondo il produttore, è in grado di assicurare prestazioni il 40% superiori all’attuale GTX 650 Ti. Con buona probabilità la proposta Nvidia nasce per contrastare il competitor di sempre nel segmento intermedio di mercato, a pochi giorni dal lancio della AMD Radeon HD 7790.
nvidia-mette-il-turbo-ecco-geforce-gtx-650-ti-boos-4.jpgAlla base di questo acceleratore grafico troviamo il chip GK106, il medesimo adottato per GTX 660 e GTX 650 Ti. A fronte di un numero di shader invariato, rispetto a GTX 650, il produttore è stato in grado di raggiungere una frequenza di lavoro di 980 MHz, utilizzata per il modello GTX 660.
Pur trattandosi di una versione per la massa, Nvidia ha scelto di integrare funzioni esclusive, come il supporto multi-GPU SLI e la piattaforma GPU Boost, per il controllo dinamico della frequenza, che spinge il clock sino a 1.033 MHz.
nvidia-mette-il-turbo-ecco-geforce-gtx-650-ti-boos-2.jpgGeForce GTX 650 Ti BOOST supporta naturalmente il calcolo della fisica PhysX, per una resa più realistica degli ambienti 3D generati. L’attuale versione vanta un bus per l’accesso alle memorie a 192 bit e consente di beneficiare di una larghezza di banda superiore rispetto a molte altre concorrenti della stessa fascia.
nvidia-mette-il-turbo-ecco-geforce-gtx-650-ti-boos-3.jpgLe memorie GDDR5 a 6 Gbps offrono infatti un transfer rate massimo di 144 Gbps, un valore nettamente più alto rispetto a GTX 650.
Nvidia GeForce GTX 650 Ti BOOST 2 GByte è già disponibile presso i più importanti vendor e partner, tra cui Asus, EVGA, Gainward, Gigabyte, MSI, PNY e Zotac. Per poter vedere in azione la versione da 1 GByte sarà necessario attendere le prime settimane del mese di aprile.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota