Canon i-SENSYS LBP6780x, stampante laser con tecnologia MEAP

Pubblicato il: 29/03/2013
Autore: Daniele Preda

Canon introduce la nuova laser monocromatica i-SENSYS LBP6780x, una stampante con tecnologia MEAP sviluppata per le aziende e per i carichi di lavoro più impegnativi.

Canon rende disponibile la stampante laser monocromatica i-SENSYS LBP6780x annunciata a novembre. Si tratta di un modello dal design compatto destinata alle aziende e capace di sviluppare una velocità di 40 pagine al minuto.
canon-i-sensys-lbp6780x-stampante-laser-con-tecnol-1.jpgQuesta versione di integra con la piattaforma Canon uniFLOW ed è dotata di tecnologia MEAP (Multifunctional Embedded Application Platform), per la gestione dei flussi di stampa MPS (Managed Print Services).
La stampante vanta una serie di funzionalità evolute e caratteristiche di fascia alta, adatte a soddisfare le esigenze più specifiche. Canon i-SENSYS LBP6780x incorpora infatti 768 MByte di memoria per la gestione di stampe complesse, ed è in grado di renderizzare le pagine secondo i linguaggi PCL6 e Adobe Postscript, con risoluzione sino a 1.200x1.200 DPI.
canon-i-sensys-lbp6780x-stampante-laser-con-tecnol-2.jpgGli accessori opzionali consentono inoltre di estendere l’autonomia della stampante sino a 1.600 pagine, un volume più che sufficiente anche nelle realtà professionali più estese. Per risparmiare carta ed energia, Canon ha integrato l’unità duplex e una piattaforma a basso consumo, con un valore di TEC (consumo elettrico settimanale) tra i più bassi in circolazione.
i-SENSYS LBP6780x permette la stampa diretta PDF/XPS tramite memoria USB removibile, dettaglio che semplifica le operazioni accesso stand-alone e riduce i tempi di stampa.
canon-i-sensys-lbp6780x-stampante-laser-con-tecnol-3.jpgLa funzione opzionale “Secure Print” rende inoltre la stampa protetta da ogni violazione, una funzione indicata per gli ambienti nei quali si stampano dati sensibili.
Canon i-SENSYS LBP6780x è attualmente disponibile a un prezzo indicativo di Euro 625,93 (IVA inclusa).

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota