Lenovo EMC px4-300r, storage ad alte prestazioni

Pubblicato il: 04/07/2013
Autore: Daniele Preda

Lenovo EMC presenta il modello NAS px4-300r Network Storage Array Server Class 16TB, una variante in formato rackmount per ambienti dove sono richieste performance elevate.

La famiglia di dispositivi di storage Lenovo EMC si amplia con l’introduzione del modello px4-300r Network Storage Array Server Class. Si tratta di un appliance NAS per le aziende, dotato di quattro bay drive e capace di accogliere hard disk da 3,5” con capacità sino a 4 TByte. Lo spazio lineare offerto da questa soluzione è perciò di 16 TByte.
Questo modello rackmount 1U è studiato per il backup, la protezione dei dati e la condivisione locale o remota dei file. Le specifiche ne permettono una facile integrazione nei sistemi aziendali di piccole e medie dimensioni e per le realtà distribuite, con sedi distaccate o filiali remote, fino a un massimo di 150 sessioni concorrenti. La base hardware comprende la CPU Intel Celeron E1500 Dual Core a 2,2 GHz e un quantitativo di RAM pari a 2 GByte.
lenovo-emc-px4-300r-storage-ad-alte-prestazioni-1.jpgCome recentemente confermato dal produttore, continua la politica di distribuzione dei NAS in modalità diskless, privi di hard drive, oppure in configurazioni con differenti capacità, dotate di unità disco Server Class (Server Class Series) o Standard Class (Pro Series).
Adottando quattro dischi da 1 TByte,  oppure 2 TByte o 3 TByte, Lenovo EMC propone versioni con capacità complessiva lineare, rispettivamente di 4 TByte, 8 TByte e 12 TByte. Il modello di punta da 16 TByte è distribuito a un prezzo di 3.699,00 Euro (IVA inclusa).
Questo modello beneficia delle innovazioni del nuovo sistema operativo Lenovo EMC LifeLine 4.0, che comprende funzionalità enterprise quali, il supporto di snapshots, SSD Cache Pools, iSCSI Security, Active Directory Hybrid Authentication, videosorveglianza, il software McAfee Anti-virus.

Tra le novità più interessanti della piattaforma:
- Snapshot: protegge i dati creando una copia point-in-time di un intero NAS (file) o di un volume storage iSCSI (blocco). La funzionalità di snapshot effettua una copia dei dati direttamente sul NAS, e permette un semplice ripristino dei file o della cartella. Il driver di connessione a Windows Shadow Copy Services (.VSS) è presente in Lenovo EMC System Manager e permette a Microsoft Windows Server e alle applicazione come SQL ed Exchange di effettuare snapshot sull’array per lo storage di rete.
- SSD Caching (Cache Pools): utilizza dischi SSD per la lettura e scrittura dei dati da e verso l’archivio. Il sistema riconosce i dati letti più frequentemente e mette i file e/o i blocchi dati nella cache SSD per velocizzare l’accesso in lettura ai dati da dischi SSD o la scrittura dei dati sugli array Hard Drive tradizionali.
- Network File System (NFS) v4: sicurezza e gestione ampliata delle reti grazie al modello di autenticazione Kerberos.  Supporto per Unix e Open Linux Active Directory Domains per la gestione di utenti e gruppi.
- Elevata disponibilità Active Directory e autenticazione ibrida: entra in più domini AD per importare la lista Utenti e Gruppi sul NAS. E’ possibile autenticare gli utenti e i gruppi con il NAS locale nel caso in cui il server AD remoto non sia disponibile.
- Videosorveglianza: software MindTree integrato per la gestione della videosorveglianza e compatibilità diretta con la soluzione Axis Video Hosting Solution (AVHS) per lo storage e la gestione video sia locale che cloud.
- McAfee Anti-Virus: scansione antivirus e pulizia integrata, in tempo reale automatica e on-access tramite il software McAfee VirusScan Enterprise.
- Lenovo EMC System Manager (LSM) Client: connette automaticamente PC o Mac a un sistema storage Lenovo EMC, localmente e tramite Personal Cloud. Permette una connessione continua per effettuare con semplicità il backup o la copia dei file da e verso l’archivio. Fornisce lo status del NAS e connessione one-click per gestire tutti i sistemi per lo storage di rete di Lenovo EMC presenti sulla rete.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social