HP aggiorna la serie workstation Z

Pubblicato il: 17/09/2013
Autore: Daniele Preda

HP sceglie di rinnovare l’hardware delle proprie workstation desktop e introduce nuove macchine professionali in formato notebook e ultrabook, oltre a due display di alta qualità per la progettazione.

HP amplia la famiglia di workstation serie Z, macchine studiate appositamente per lo sviluppo e la creazione di progetti creativi, disegnate per il calcolo intensivo e la modellazione 3D, ma anche per il controllo di complessi software di elaborazione.
Tra le novità, la disponibilità di una nuova gamma di workstation Z in formato mobile, denominati ZBook. I tre sistemi portatili si caratterizzano per il design sottile e per il peso contenuto, stiamo parlando dei modelli ZBook 14, un ultrabook potente e facile da trasportare, oltre ai portatili ZBook 15 e 17.
Le configurazioni di riferimento comprendono CPU Core di quarta generazione, in varianti dual-core e quad-core, oltre a GPU Nvidia o AMD e vantano uno chassis di facile accesso, per eventuali upgrade del sistema.
Tra le peculiarità dei singoli modelli, HP ZBook 14 offre l'opzione di un pannello touchscreen, mentre ZBook 15 può essere ordinato con un display ad alta risoluzione QHD+ 3.200 x 1.800 pixel. Le versioni HP ZBook 15 e 17 sono dotate di una porta Thunderbolt, nonché di un pannello video DreamColor opzionale, che fornisce una rispondenza colore accurata e coerente dal monitor alla stampa e al grande schermo.   Per quanto riguarda il segmento delle workstation desktop, HP rinnova la categoria e le linee prodotto Z420, Z620 e Z820, introducendo i nuovi processori Intel Xeon E5-1600v2 e E5-2600v2, oltre a memorie e maggiore frequenza, con prestazioni superiori del 16% rispetto alla passata generazione. Queste versioni sono inoltre le prime della serie ad essere dotate di serie di connettività Thunderbolt.
hp-aggiorna-la-serie-di-workstation-z-1.jpgNel dettaglio, la workstation HP Z820 dual-socket offre prestazioni elevate grazie alla possibilità di installare sino a 24 core di elaborazione, fino a 512 GByte di memoria ECC, 15 TByte di archiviazione ad alta velocità e sino a due schede grafiche Nvidia Quadro K6000.
Il modello HP Z620 si differenzia per uno chassis più compatto ma comunque in grado di offrire notevole spazio per upgrade e configurazioni personalizzate. Questa variante offre fino a 24 core di elaborazione discreti, fino a 192 GByte di memoria ECC, fino a 12 TByte di archiviazione ad alta velocità e schede grafiche fino a Nvidia Quadro K6000 o dual Nvidia Quadro K5000.
La versione HP Z420 include fino a 8 core di elaborazione e utilizza le più recenti famiglie di processori Intel Xeon E5-1600 v2 e E5-2600 v2. È possibile installare sino a 64 GByte di memoria ECC, fino a 12 TByte di archiviazione ad alta velocità e schede grafiche Nvidia Quadro K6000, AMD W7000 o dual Nvidia Quadro K2000. Questo modello compatto si differenzia per l’ottimo rapporto prezzo/performance.

Per supportare al meglio grafici, progettisti e disegnator, HP ha sviluppato inoltre i monitor IPS Z27i e Z30i, capaci di riprodurre colori e sfumature con una accuratezza superiore, offrendo possibilità di regolazione specifiche e affidabilità elevata. I nuovi monitor forniscono una copertura estesa della gamma colore sRGB e RGB Adobe.    

HP propone i nuovi portatili HP ZBook 15 e 17 a partire da Euro 1.692,00 (IVA esclusa) ed Euro 1.467,00 (IVA esclusa), rispettivamente.  HP ZBook 14 sarà disponibile nell'autunno 2013. Per quanto riguarda le workstation HP Z420, Z620 e Z820, saranno disponibili in ottobre. Il monitor HP Z27i sarà disponibile a novembre a partire da Euro 699,00 (IVA esclusa), il monitor HP Z30i è invece disponibile a partire da Euro 1.299,00 (IVA esclusa).

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota