Kaspersky Safe Browser for iOS, navigare sicuri

Pubblicato il: 28/11/2013
Autore: Daniele Preda

Kaspersky Lab presenta l’applicazione gratuita per la navigazione sicura Kaspersky Safe Browser for iOS, dedicata ai dispositivi Apple iPhone e iPad.

Kaspersky Lab ha rilasciato la nuova App gratuita per ambienti iOS e studiata per garantire una navigazione sicura con i dispositivi mobile iPhone e iPad.
Il nuovo Kaspersky Safe Browser for iOS è ora disponibile sull’Apple App Store. Si tratta di una piattaforma studiata per prevenire e limitare gli attacchi informatici che sfruttano le tecniche di ingegneria informatica, come per il phishing.
kaspersky-safe-browser-for-ios-navigare-sicuri-1.jpgCon sistemi di questo tipo, gli hacker portano l’utente a condividere le proprie password su un sito di social networking, tramite email, ID di account Apple e altro ancora.
In questo modo i dati personali e le credenziali passano direttamente nelle mani dei malintenzionati, che potranno effettuare operazioni e modifiche di ogni genere, comprese eventuali transazioni bancarie, se il nostro terminale viene usato anche per questo tipo di attività.
kaspersky-safe-browser-for-ios-navigare-sicuri-2.jpgPer supportare gli utenti, arriva Kaspersky Safe Browser for iOS, una piattaforma capace di bloccare i link che rimandano ai siti di phishing online e altre fonti Web che possono essere pericolose per gli utenti.
La nuova applicazione può anche filtrare i contenuti in base ai criteri selezionati dall’utente. In questo modo, gli utenti possono bloccare automaticamente siti per adulti, materiali che contengono riferimenti violenti e blasfemi, siti di gaming, social network, chat, forum e altro.
kaspersky-safe-browser-for-ios-navigare-sicuri-3.jpgSono disponibili 17 categorie di filtri predefiniti per i contenuti.
In aggiunta, Kaspersky Safe Browser for iOS fornisce una protezione in tempo reale dalle minacce conosciute e quelle emergenti, grazie ai dati che riceve dalla rete centralizzata Kaspersky Security Network.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota