HP CloudSystem, soluzioni e servizi per il cloud ibrido

Pubblicato il: 12/12/2013
Autore: Daniele Preda

HP amplia la propria offerta CloudSystem ed estende le potenzialità della piattaforma cloud in ambiente ibrido con la tecnologia OpenStack.

HP ha sviluppato innovative soluzioni in ambito cloud e propone piattaforme per ambienti ibridi con tecnologia proprietaria OpenStack e infrastrutture CloudSystem. Si tratta di pacchetto sviluppati per semplificare l’accesso a soluzioni e servizi da parte delle aziende, garantendo maggiore agilità, una gestione semplificata e la comprovata sicurezza ed efficienza del cloud ibrido.
I servizi HP Hybrid Cloud Design Professional Services e HP Flexible Capacity Services nascono per supportare i clienti nel raggiungimento di una maggiore flessibilità operativa e per colmare il divario tra IT tradizionale e ambienti cloud pubblici, privati e gestiti. La nuova generazione di HP CloudSystem include un’interfaccia utente creata sulla base delle reali necessità dei consumatori e vanta strumenti di gestione semplificati e un miglior processo di implementazione. In questo modo è possibile installare e implementare in poche ore un ambiente di cloud privato, facendo leva su molteplici piattaforme di cloud pubblico, comprese le strutture Microsoft Windows Azure, Arsys e SFR.
hp-cloudsystem-soluzioni-e-servizi-per-il-cloud-ib-1.jpgAll’interno di HP CloudSystem è presente la tecnologia HP Cloud OS, fondata su OpenStack, la base dell’architettura di cloud ibrido HP. Per la gestione completa dei servizi nel cloud privato, pubblico e negli ambienti IT tradizionali è disponibile HP Hybrid Cloud Management.
Questa settimana HP presenta anche la piattaforma HP Hybrid Cloud Management, che integra la versione 4.0 di HP Service Automation (CSA) e include il supporto nativo sia per HP CloudOS con OpenStack, sia per lo standard open-source TOSCA (Topology and Orchestration Specification for Cloud Applications), che favorisce una più semplice portabilità delle applicazioni e la gestione di ambienti IT ibridi ed eterogenei.
Per la progettazione e la creazione di una strategia di cloud ibrido, HP sta inoltre aggiungendo nuove funzionalità in termini di hybrid-design, come Hybrid Cloud Design Professional Services, che offre un approccio al design dell’architettura altamente modulare e consente alle aziende di progettare una soluzione cloud allineata alle esigenze tecniche, organizzative e di business.
Analogamente è in fase di espansione anche l’area HP Virtual Private Cloud (VPC), per sfruttare i vantaggi economici del cloud pubblico, combinati con le potenzialità in termini di sicurezza e di controllo del cloud privato.
In aggiunta è disponibile HP Flexible Capacity (FC), una soluzione on-premise con infrastruttura di livello enterprise, caratterizzata dai vantaggi economici del cloud e che include il modello pay-per-use e la scalabilità istantanea della capacità di server, storage, networking e software.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota