Sicurezza, le iniziative per il Canale

Pubblicato il: 23/03/2012
Autore: Redazione ChannelCity

Maggiore impegno sulla formazione per il canale, un'attenzione rinnovata per i clienti ma soprattutto prodotti ad hoc per i nuovi dispositivi mobili possono garantire una maggior sicurezza alle imprese e agli utenti finali.

Molte sono le iniziative che vendor e distributori stanno preparando per far conoscere ai propri partner di canale che proteggere un'azienda significa anche proteggere i dati che transitano su smartphone e tablet.
"F-Secure organizza seminari Web per sensibilizzare e informare il canale sullo stato dell'arte relativa a minacce, problemi e soluzioni legati alla sicurezza", dice Caldara.
"Nel programma McAfee Security Innovation Alliance è stata introdotta la specializzazione Minacce emergenti – Mobile Security", dichiara Voschion. "Iscrivendosi a questa specializzazione, i partner possono offrire ai clienti soluzioni di sicurezza mobile all'avanguardia. Grazie a questo programma i partner possono usufruire di strumenti per migliorare la redditività, tra cui tool di attivazione, oltre a programmi di marketing ‘chiavi in mano' e a risorse dedicate. Anche questa specializzazione è supportata dal Partner Acceleration Resource Center, risorsa online dedicata che offre ai partner McAfee l'accesso 24x7 alle informazioni utili a concludere nuovi contratti e a rafforzare le attività già avviate con i clienti delle Pmi".
"Nel 2011 abbiamo condotto molte campagne di awareness sul mercato focalizzate a mobility, virtualization e cloud, che indirizzeranno gli investimenti dei clienti anche nei prossimi anni", afferma Forzieri di Symantec. "La presentazione della nuova release di Endpoint Protection, con nuove funzionalità di protezione anche dei sistemi mobili, prevede road show per i reseller nelle principali città italiane ed eventi per i partner più importanti".
"Grazie alla sinergia fra i local office e il nostro virus Lab presso Kaspersky Lab HQ, a Mosca, forniamo ai partner dati aggiornati sulle analisi condotte dai nostri mobile virus analyst, e integriamo queste analisi con studi sull'andamento del cybercrime", dichiara Ugolini di Kaspersky Lab. "Anche se fare previsioni su come si muoverà il cybercrime nel mobile è complicato, un'accentuata concentrazione di chi scrive malware verso queste piattaforme è una conseguenza fisiologica della convergenza. Preparare i partner e i clienti ad affrontare questa nuova generazione di malware è il primo passo verso azioni di contromisura congiunte, affinché lo staff It dei clienti sia pronto a integrare queste tecnologie in modo produttivo e sicuro".
"Gli operatori di canale devono sensibilizzare il cliente sullo scenario in cui l'azienda si sta muovendo", puntualizza Martinozzi di Trend Micro. "I partner hanno un ruolo importante nel proporre soluzioni perché lavorando accanto al cliente non solo ne rilevano le necessità e le esigenze, ma possono anche anticiparle. Gli operatori di canale sono intermediari nella relazione tra il vendor e il cliente finale e per questo devono avere a disposizione strumenti necessari per proporre le soluzioni; è necessaria un'attività di formazione per rispondere alle richieste in una logica di consulenza. Trend Micro supporta il canale non solo tramite programmi di training specifici, ma anche con eventi e seminari via Web e on site, white paper e demo. A vantaggio del canale vanno anche le attività che Trend Micro svolge verso gli utenti finali".
"Stiamo cercando di far passare l'idea della soluzione integrata", precisa Testa di G Data. "Abbiamo esteso la protezione a smartphone e tablet direttamente sulle versioni dei nostri prodotti già in commercio".
"Formare e informare il canale è fondamentale per Bludis", sostiene Finocchi. Da circa tre anni, abbiamo affiancato alla comunicazione istituzionale via mailing, la formazione tramite webinar che ci consente di raggiungere i rivenditori ovunque per aggiornarli sulle attività di Bludis e sulle novità relative ai marchi distribuiti. I webinar sono erogati dal nostro personale tecnico, certificato su tutte le tecnologie rappresentate. Dallo scorso settembre, Avg Technologies è entrata nell'offerta Bludis. Grazie a questa partnership, per sensibilizzare il canale sull'importanza di proteggere i dati residenti o che transitano su dispositivi smartphones e tablet, Bludis offre ai rivenditori licenze Nfr su tutti i prodotti Avg".
"L'uscita della versione per Android di Eset Mobile Security sarà l'occasione che i nostri partner attendono per dare ai clienti un'offerta di sicurezza ancora più completa", conclude Sambucci di Future Time. "La soluzione mobile avrà un maggiore impatto sul mercato se sarà venduta con le normali licenze per server e workstation".

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social