Malware mobile; ci vuole ormazione ma anche informazione per l'IT Manager

Pubblicato il: 26/07/2012
Autore: Francesco Merli

I vendor dialogano con l'IT manager per aiutarlo in questa nuova sfida. E lo fanno con vecchi ma anche nuovi strumenti di formazione e informazione

Abbiamo chiesto ai vendor di spiegare cosa stanno facendo per sensibilizzare l'IT manager. Le soluzioni sono ampie ma quasi sempre efficaci.
Per Maurizio Taglioretti, Regional Director Southern Europe GFI Software. la funzione che GFI cerca di esercitare nei riguardi dell'IT manager è essenzialmente didattica.
malware-mobile-ci-vuole-ormazione-ma-anche-informa-1.jpg"E' necessario che coloro che si occupano di sicurezza in azienda siano costantemente aggiornati rispetto alle sempre nuove e aggressive minacce informatiche che possono provenire anche da dispositivi mobile. Per questo motivo aggiorniamo gli utenti riguardo nuovi malware e le più recenti modalità di attacco ( rilevate dai nostri GFILabs)  in modo che gli IT manager siano sempre allertati riguardo alle vulnerabilità che il loro sistema può avere e alle soluzioni che possono adottare per combatterle".
Il canale come agente per conto del vendor nella ricetta di Michele Caldara, Sales Manager Channel Business di F-Secure Italia: "Attraverso il nostro canale di rivenditori certificati stiamo fortemente sensibilizzando le aziende a dotarsi di soluzioni che possano proteggere anche i dispositivi mobili".
malware-mobile-ci-vuole-ormazione-ma-anche-informa-2.jpgAldo del Bò, Sales Director di Kaspersky Lab Italia mette al centro la comunicazione in tutte le forme: "Comunicazione, tanta comunicazione. Kaspersky Lab ha da sempre creduto nella diffusione delle informazioni quale principale strumento per rendere gli utenti di ogni dispositivo attenti ai rischi che quotidianamente vengono riversati in rete. Da questo punto di vista anche l'evoluzione dei social network e soprattutto di quelli professionali (ad. esempio siamo molto attivi nei canali specializzati su linkedin) ci hanno in un certo senso semplificato la vita".
Altra strada invece è quella scelta da McAfee, come ci dice Ombretta Comi, marketing manager per l'Italia di McAfee: "Report a cadenza trimestrale, pubblicazioni e studi dei nostri ricercatori offrono linee guida e consigli al riguardo, altro materiale informativo è pubblicato e aggiornato sul nostro sito. Cerchiamo di mantenere costantemente aggiornati i manager IT affinché siano in grado di affrontare queste tematiche nel modo migliore".
malware-mobile-ci-vuole-ormazione-ma-anche-informa-3.jpgPer Domenico Fusco, Direttore Vendite Italia di Panda Security, si deve puntare al confronto bidirezionale: "dal confronto con i nostri clienti, emerge sempre più l'importanza della necessità di stabilire delle policy ben definite relative agli accessi di dispositivi mobili sulla rete aziendale e di formare gli utenti sui comportamenti più adeguati da tenere nell'utilizzo dei propri dispositivi mobili in azienda. Si è rafforzata ulteriormente la consapevolezza di dotare il perimetro di rete con una soluzione ad hoc che monitori e blocchi l'accesso di eventuali malware o messaggi spam ed esegua il controllo dei contenuti".
Eventi, siti online dedicati campagne di awareness con incontri diretti con i clienti è la strada intrapresa da Symantec, come ci precisa Massimiliano Bossi, Symantec SMB Sales Manager Italia. "Symantec sta organizzando campagne di awareness con incontri diretti con i clienti al fine di spiegare i trend dei mobile malware ma sopratutto proponendo soluzioni agli IT manager, direttori IT, Ciso e CSO per fare si che le aziende possano capire come trasformare la IT security da centro di costo a centro di profitto sulle tematiche specifiche ed evitare che un incidente di sicurezza avvenga per mancanza di soluzioni tecnologiche idonee.Symantec sta organizzando degli eventi specifici www.symantec.it/road2security con live demo delle soluzioni Mobile ( gestione e protezione),per fare efficienza e cost saving nelle aziende a prescindere dal settore merceologico. In più, il mobile è stato uno dei temi principali che verrà sviluppato durante il Road2Security".
Ecco invece la risposta di Trend Micro; secondo .Maurizio Martinozzi, Sales Manager Engineering di Trend Micro. "Cerchiamo di diffondere una maggior consapevolezza sulle minacce malware-mobile-ci-vuole-ormazione-ma-anche-informa-4.jpgemergenti illustrando lo scenario già delineato dagli analisti. Raramente, però, ci viene rivolta una domanda specifica per affrontare la crescita degli attacchi indirizzati ai dispositivi mobili. Vi è sicuramente da parte delle aziende un ritardo nell'affrontare il fenomeno del Byod che è possibile definire come recente, ma sicuramente non più nuovo. Trend Micro, già da tempo impegnata nell'opera di divulgazione anche scientifica di tutte le tendenze in atto sul fronte della security, è in prima linea nel favorire momenti di formazione e di confronto con i manager IT non solo attraverso seminari mirati, ma anche attraverso webinar e chat", conclude Maurizio Martinozzi, Sales Manager Engineering di Trend Micro.  

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota