Empire Computer punta alla crescita nel segmento professional

Pubblicato il: 14/06/2012
Autore: Lorenza Peschiera

Oggi l'80% del fatturato dell'azienda deriva dal mercato consumer e il 20% da quello business. L'obiettivo, per i prossimi mesi, è di creare un migliore equilibrio tra le due aree. Per questo la società amplierà il proprio numero di rivenditori privilegiando quanti sono in grado di dare assistenza tecnica ai clienti e sta siglando accordi con distibutori attivi a livello regionale.

Creare un migliore equilibrio tra le attività dell'azienda destinate al mercato consumer e quelle riservate al mercato professionale. Questo è uno degli obiettivi di Empire Computer per i prossimi mesi. "Attualmente l'80% del nostro fatturato deriva dal mercato consumer e solo il 20% da quello  professional", ci spiega Lucio Mastrantuono, direttore operativo di Empire Computer.  "Vorremmo trovare un migliore bilanciamento tra le due aree, passando a quote del 70% per il primo dei due segmenti e del 30% per il secondo, arrivando poi a una situazione di maggiore equilibrio, con quote del 50% per ognuno dei due ambiti".  empire-computer-1.jpgNata nel 1998 a Pomigliano (Na), come realtà ‘Made in Italy' orientata alla realizzazione di prodotti informatici per la pubblica amministrazione, la società si è focalizzata in seguito maggiormente sul segmento consumer, commercializzando i propri prodotti soprattutto tramite i punti vendita della grande distribuzione.  Oggi ha la sede principale a Roccarainola, un piccolo comune situato tra Napoli e Avellino, oltre a un ufficio a Milano; nell'ultimo anno fiscale ha ottenuto un fatturato di 21 milioni di euro, si avvale di circa 25 dipendenti e vanta una capacità produttiva, a pieno regime, di 50 mila macchine pc desktop assemblate.
"Quello professionale è un mercato fedele, se gli si dà la giusta qualità e il giusto prodotto", afferma Mastrantuono. "Vogliamo trovare un mix adeguato di presenza tra i due mercati,  anche il mercato professionale, oggi, ci sta dando soddisfazione. Nonostante il momento economico difficile, stiamo assistendo a una scoperta del brand Empire. Gli utenti apprezzano i prodotti di buona qualità, a un prezzo bilanciato. Molto apprezzata è anche l'efficienza dei servizi di assistenza. Spesso, i problemi sono risolti in giornata; in genere le attività di ripristino non superano mai i cinque giorni lavorativi".
[tit:Ampliare la rete di partner] 
Tra gli obiettivi per il futuro c'è anche quello di ampliare la rete di partner puntando su realtà in grado di svolgere attività di assistenza ai clienti, per essere presenti in modo più capillare sul territorio italiano. Ogni partner che è anche centro di assistenza è dotato da Empire Computer di un kit di parti di ricambio, per poter intervenire con la massima tempestività.
I prodotti destinati all'area professionale sono oggi commercializzati tramite solution provider, rivenditori specializzati sul segmento Pmi, piccoli computer shop e anche realtà che propongono sia pc per l'utenza consumer sia per quella business. "Ci avvaliamo di moltissimi rivenditori, con cui stiamo lavorando in modo intenso", dichiara Mastrantuono. "Tra poco partirà anche un nuovo loyalty program. Flessibilità, qualità, rapidità sono le parole d'ordine che vogliamo ci identifichino sempre più, sia a livello di prodotto sia di assistenza".
Le attività di Empire Computer si svolgono in stretta sinergia con quelle di IVS Multimedia, realtà nata anch'essa nel 1998, che si occupa di distribuzione. "Importante soprattutto, è che il mercato degli utenti finali riconosca il marchio Empire; è strategico, invece, che i rivenditori vedano entrambi i marchi", commenta Mastrantuono.
Nel breve-medio periodo c'è l'intenzione di siglare una serie di accordi con distributori regionali, per poter seguire meglio i rivenditori di ogni area geografica italiana, offrendo contatto costante e assistenza in ambito tecnico e pre e post vendita.
Inoltre, è da ricordare l'interesse dell'azienda per il mercato europeo. Empire Computer ha siglato di recente un accordo con una catena di distribuzione francese; è presente anche con un ufficio in Romania per crescere nell'area dei Paesi dell'Est Europa.
[tit:Attenzione verso la PA e il mondo educational] 
Prosegue, intanto, anche l'impegno di Empire Computer nei confronti della Pubblica amministrazione. In collaborazione con Asmez (Associazione per lo sviluppo del Mezzogiorno), l'azienda sostiene ‘Mettiamoci la Faccia', progetto che il Consorzio gestisce in tutta l'area del Sud Italia, volto alla realizzazione di una piattaforma tecnologica e applicativa per 500 comuni italiani con una popolazione al di sotto dei 5 mila abitanti. Questa iniziativa ha l'obiettivo di promuovere e rilevare la soddisfazione dei cittadini nei confronti della Pubblica amministrazione, diminuire il divario digitale, migliorare i servizi offerti dagli enti. Promossa in ricezione della legge 60/2009 per rispondere alle esigenze di efficienza e trasparenza presso la Pubblica amministrazione, la partnership tecnologica tra Empire Computer e Asmez ha reso disponibile l'albo pretorio online per 350 Comuni italiani ed è in fase di partenza  nei rimanenti Comuni interessati. Empire Computer ha fornito al Consorzio i dispositivi tecnologici per rendere operativa l'iniziativa. Circa 500 computer all in one OneStyle sono in distribuzione sul territorio nazionale per misurare la customer satisfation dei cittadini nei confronti degli enti.
"Abbiamo fornito direttamente i prodotti necessari alla realizzazione di questa iniziativa, ma i nostri rivenditori non sono stati penalizzati perché con le loro forze non avrebbero potuto accedere a essa", precisa Mastrantuono. "Questa operazione, quindi, non ci ha posti in concorrenza con loro, anzi, è stato un modo per far conoscere meglio il brand e questo andrà anche a vantaggio dei nostri rivenditori che potranno, per esempio, essere contattati localmente da Comuni interessati ai nostri prodotti". empire-computer-2.jpgL'impegno di Empire Computer va anche in direzione del mondo della scuola, grazie alla gamma Educational, linea di prodotti informatici destinati a questo segmento. Tra i prodotti di questa gamma rientrano la lavagna interattiva multimediale Innova-Lim, per la postazione docente, con pannello touch interattivo da 60'' a 80'' e un personal computer in un unico apparato, il mini netbook tablet Kiddy-Tab, dotato di schermo 10'' e di monitor touch che può essere ruotato di 180° per consentire l'uso del dispositivo come se fosse un quaderno e il banco interattivo touch con monitor pc da 22'' o 27'' Brainy-Desk, postazione studente tecnologica e multimediale pensata per sostituire i tradizionali banchi scolastici.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social