Esa Software, roadshow per le Pmi sul controllo di gestione

Pubblicato il: 29/06/2012
Autore: Lorenza Peschiera

L'iniziativa, partita da Milano, organizzata in collaborazione con la società di consulenza e formazione manageriale Nagima, prevede sei tappe nelle principali città italiane e un Webinar Live. Sono state 120 le aziende iscritte, tra partner, clienti e prospect, all'incontro svoltosi nel capoluogo lombardo.

La competitività dell'impresa si gioca sempre più sulla velocità con cui il manager svolge le proprie scelte di business e quindi programma azioni sul campo. Questa è uno degli spunti di riflessione che Corrado Assenza, partner di Nagima, società di consulenza e formazione manageriale in ambito finance, controlling ed economics, ha offerto, a Milano, nel corso della prima tappa del roadshow organizzato da Esa Software - Gruppo 24 Ore in collaborazione con Nagima, sul tema ‘Il controllo di gestione, elemento chiave a supporto delle scelte di business delle Pmi'.
Dopo gli incontri di Milano e di Bologna, l'evento toccherà Napoli il 3 luglio, Roma il 4, Firenze il 5 luglio, Padova l'11, mentre il 12 luglio sarà proposto un Webinar Live per quanti non hanno potuto partecipare di persona al roadshow.  
esa-software-roadshow-per-le-pmi-sul-controllo-di--1.jpg"Questo appuntamento fa seguito a una serie di eventi, denominati Esa Edu", ci spiega Lucio Gamba, market manager medie imprese di Esa Software. "Scopo di questo roadshow è quello di portare cultura sia ai partner, anche se possono contare già su una nostra Business school, sia ai loro clienti. Il nostro obiettivo non è solo quello di approfondire i concetti che  ci guidano nello sviluppo dei prodotti; soprattutto vogliamo permettere ai partecipanti di comprendere la filosofia e gli elementi alla base del controllo di gestione, che spesso nelle Pmi italiane sono affrontati in modo artigianale, per poterli applicare correttamente nella vita quotidiana e migliorare le attività di business".
L'evento, dunque, è aperto sia ai partner, sia ai clienti, sia ai prospect. Per i partner è un'occasione per accrescere la propria visibilità, ottenere vantaggi in termini di lead generation, ma anche per ampliare le competenze sull'argomento.
"Non dobbiamo dimenticarci che anche il partner è un'azienda", puntualizza Gamba. Conoscere meglio il tema del controllo di gestione non solo come un bisogno da soddisfare mediante un software, ma come un aspetto importante all'interno della vita di un'impresa, aiuta a sviluppare una maggiore sensibilità sull'argomento, che può essere trasmessa ai clienti.
Sono 120 le imprese, tra partner, clienti e prospect, che si sono iscritte alla tappa milanese dell'evento, ma per ogni azienda hanno partecipato più persone. "Sommando i potenziali partecipanti alle sette date previste, prevediamo che l'evento potrà coinvolgere un migliaio di persone", commenta Gamba.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota