Per PFU banking e financial services, green, cloud e mobile sono opportunità

Pubblicato il: 11/10/2012
Autore: Lorenza Peschiera

Durante la seconda giornata dell'Imaging Channel Conference, organizzata da PFU a Barcellona, sono state evidenziate aree strategiche che, se adeguatamente valorizzate, potranno costituire interessanti occasioni di business per il canale.

Barcellona - Robert Young, business and channel development manager Emea di Pfu Imaging Solutions, da noi incontrato durante la seconda giornata della quinta Imaging Channel Conference, è entusiasta dell’evento in corso.
“Questa è l’edizione dell’evento che sta avendo maggiore successo, per la qualità dei contenuti, per le nuove opportunità di business che sta creando, per la qualità dei partner presenti e l’elevato numero dei partecipanti”, ci ha raccontato. Tra gli ingredienti vincenti dell'incontro rientra la presenza di solution partner di qualità in grado di aggiungere valore all’offerta di PFU. Il loro portfolio, integrato a quello dell’azienda, possono permettere ai partner di canale di creare nuove soluzioni personalizzate, in grado di rispondere alle esigenze di nuovi clienti. 
per-pfu-banking-e-financial-services-green-cloud-e-1.jpg“Il canale è strategico per PFU, perché ci consente di approcciare meglio il mercato”, ha spiegato Young. “Per questo lavoriamo molto strettamente con i nostri reseller per aiutarli a fare meglio business. Li supportiamo sul versante del marketing e nell’individuare nuove opportunità di business in area scanner”.Importante, in tutto questo, è anche il ruolo giocato dai distributori.
Nel corso dell’evento, molta enfasi è stata posta sulla strategicità del settore banking e financial services. Quest’area, infatti, sta attraversando un periodo di grandi mutamenti correlati al difficile periodo economico. Per meglio gestire questi cambiamenti le aziende di questo settore stanno ricorrendo sempre più allo scanning, alle soluzioni di electronic content management, al software di customer centric capture, con l’obiettivo di risparmiare in termini di costi, di interagire con maggiore facilità con i propri clienti. Importante, però, è, dopo aver preso la decisione di ridurre i processi cartacei, che sappiano decidere sulla tecnologia di scanning migliore in grado di soddisfare le loro esigenze in modo affidabile e facile.
“Questo segmento di mercato rappresenta una grande opportunità per il canale”, ha commentato Young. È proprio il canale, infatti, a poter indirizzare questa fascia di clienti nella direzione delle soluzioni più adeguate alle loro esigenze. Anche il public sector è un’area che può diventare strategica.
[tit: Attenzione ai temi green, cloud e mobile]
Molta sensibilità, da parte di Fujitsu PFU, va anche in direzione del green. “Ci sentiamo fortemente un’azienda green”, ha dichiarato Young. L’azienda sta cercando di trasmettere questa tendenza anche al canale e ai propri clienti. Un esempio, in questa direzione, è rappresentato dalla campagna Scan-to-Green, che PFU ha presentato pochi giorni fa. Attraverso un nuovo portale clienti e rivenditori potranno raccogliere informazioni e consigli per proteggere l’ambiente tramite la scansione. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le aziende a risparmiare, contribuendo anche alla tutela dell’ambiente. Da segnalare, sul sito, la possibilità di accedere a un calcolatore di Roi (ritorno di investimento), per capire come, investendo in uno scanner, è possibile ottenere un ritorno di investimento in pochi mesi.
Nel corso degli speech della giornata spazio è stata data anche ai temi del cloud e del mobile.Quello del cloud, al centro dell’evento di un anno fa, è anche oggi un tema molto attuale. Anche questa, secondo Young è una grande opportunità sia per i clienti sia per il canale. Sono sempre di più i clienti, nel mondo, che pensano di ricorrere al cloud per risolvere le loro esigenze in ambito scanning/printing; stanno aumentando anche i reseller che si stanno trasformando in cloud provider. Non tutti, però, tra i rivenditori, hanno ancora chiaro come il cloud possa diventare un’opportunità, come ha dimostrato una survey realizzata nel corso dell’evento. Il 59% dei partecipanti all’indagine, infatti, ha espresso l’esigenza di voler saperne di più su questo argomento.
La valorizzazione delle potenzialità del mobile nei processi di printing e scanning, come ha evidenziato Douglas Rudolph,  general manager marketing di PFU Imaging Solutions, sarà sempre più sentita in futuro, dal momento che l’aumento dell’uso di device quali smartphone e tablet è in costante crescita e conseguentemente aumenterà sempre più il bisogno di accedere alle informazioni da qualsiasi device, gestendo anche da essi i processi di scanning. Infine, nel corso della giornata, un importante accenno è stato fatto anche sulla strategicità di Scanner Central Admin, server-client software che facilita il controllo e la gestione di più scanner all’interno di un network da un unico punto consentendo agli utenti di ridurre tempo e costi di lavoro.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota