Enterasys, focus sui mercati verticali attraverso i partner

Pubblicato il: 28/02/2013
Autore: Barbara Torresani

Dopo aver chiuso col segno positivo il 2012, la società rafforza il proprio focus sulle tecnologie individuate come strategiche e punta sui mercati verticali di riferimento attraverso il contributo dei partner.

Un buon 2012 per partire fortemente motivati nel 2013. E’ quello appena chiuso dalla filiale italiana di Enterasys Networks, società di Siemens Enterprise Communications Group, che si occupa di sicurezza e infrastruttura di rete.
A decretare la buona performance della società in Italia ha contribuito la reattività di alcuni settori di mercato particolarmente ricettivi, quali education, sanità pubblica e privata, utilities/servizi - che hanno compensato la leggera flessione della Pubblica Amministrazione - in alcuni ambiti tecnologici ritenuti strategici dall’azienda.
In primis, il segmento della mobilità. E’ questo una paradigma tecnologico, che, come racconta Renzo Ghizzoni, Country Manager di Enterasys Italia, è stato driver principale e fattore di crescita predominante negli ultimi anni. “Da fine 2011 la mobilità sta avendo una crescita esplosiva, a doppia cifra. Oggi incide sul risultato per circa il  40%".
Il tema mobility in casa Enterasys si complementa con quello della sicurezza in termini di gestione delle identità sia su reti fissa che mobile. Numerosi i progetti realizzati e 'in fieri' in quest’area tecnologica.
Come racconta Ghizzoni a livello internazionale le performance aziendali sono state ancora più positive: la società è cresciuta in modo significativo, con 13 trimestri consecutivi di crescita, a tassi elevati soprattutto nelle economie emergenti. I settori caratterizzanti si confermano gli stessi dell’Italia.
enterasys-spinge-sui-mercati-verticali-attraverso--1.jpgArchiviato quindi positivamente  il 2012 in Italia,  la società guarda a un 2013 pieno di sfide: “E’ un momento ancora molto delicato dal punto di vista economico/finanziario. E nel mercato IT siamo all’inizio di una nuova era in cui l’IT è visto come leva principale per il cambiamento delle organizzazioni”.
Le strategie di business di Enterasys saranno in in continuità sui trend tecnologici individuati negli anni precedenti. L’evoluzione prevede il loro rafforzamento e la loro estensione ad aree contigue.
La mobilità resta al centro della strategia. In quest’ambito il Byod è uno dei settori su cui si continua a puntare e che sta determinando un’autentica rivoluzione nel wireless. Nel corso dell’anno in quest’ambito la roadmap tecnologica prevede il lancio di nuove funzionalità del prodotto IdentiFi.
Sul fronte data center le esigenze del mondo enterprise rappresentano circa il 70% delle opportunità di mercato ed è proprio in questo ambito che Enterasys sta riscuotendo i maggiori successi dalla presentazione dell’architettura OneFabric.
Due le altre linee guida su cui sta investendo la società
: quella della migrazione a reti 10 Gb e Sdn (Software Defined Network) e quella reti di nuova generazione, con visibilità a livello applicativo.
[tit:Mercati verticali e ruolo dei partner]
La focalizzazione su alcuni mercati verticali sarà oggetto dell’attività sviluppata con i partner, attraverso i quali la società si muove sul mercato. L’obiettivo del 2013 sul fronte del canale è quello di rafforzare le relazioni con i partner su alcune competenze verticali in modo da distinguersi in un panorama vasto e affollato. “Molto spesso la rete viene percepita come una commodity; per questo risulta fondamentale aggiungere intelligenza all’infrastruttura attraverso i partner con i quali costruire soluzioni integrate,” afferma Ghizzoni. E continua: “La focalizzazione sui mercati verticali è una strategia mondiale, che si declina nei singoli paesi. In questo momento i nostri partner sono ancora molto 'general purpose'; li vogliamo orientare a focalizzarsi. La specializzazione sui vertical è fondamentale per distinguersi nel mercato e dare valore aggiunto alle soluzioni”.
Per mettere a segno il proprio obiettivo, Enterasys mirerà ogni iniziativa verso il settore verticale di competenza, al fine di sviluppare un canale specializzato che sia in grado non solo di fornire le infrastrutture di rete, ma sia anche capace di integrare le soluzioni verticali al servizio del business di ogni azienda. Il 2013 sarà quindi l'anno in cui, grazie a nuove partnership e a specifici piani di formazione, incentivi e strumenti di supporto dedicati,  si realizzerà un maggiore vertical focus sui partner, per aiutarli a creare nuove opportunità sul mercato.
Sanità, education, education, hospitality, PA (grazie anche all’accordo con Consip), sono i mercati di riferimento a cui guarda la società.
Nel frattempo continua il rafforzamento del canale esistente, costituito da circa 25 partner attivi: var, direct var e distributori. E proprio nell’ambito della distribuzione è atteso a breve l’annuncio di un nuovo contratto con un operatore nazionale che si aggiungerà al distributore Asis, portando ancora a due il numero dei distributori dell’azienda (dopo la cessazione del rapporto con Westcon).

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota