Intel “Silvermont”, Atom a 22 nm

Pubblicato il: 13/05/2013
Autore: Daniele Preda

I nuovi Intel Atom sfruttano l'architettura Silvermont a 22 nm, sviluppata per i segmenti tablet e smartphone, ma anche per l’integrazione nei sistemi microserver, automotive e networking.

I nuovi Intel Atom con architettura Silvermont prevedono un processo costruttivo a 22 nm e costituiscono un punto di rottura rispetto alle precedenti unità della serie. Oltre a proporre un sistema di integrazione evoluto e al passo con le CPU Core più recenti, il chip maker intende imprimere maggiore incisività alla roadmap, sviluppando soluzioni più versatili e potenti. 
intel-atom-silvermont-processori-a-22-nm-4.jpgLa famiglia in arrivo sarà composta da specifiche versioni per microserver, denominate Avoton, oltre a varianti per tablet e smartphone, rispettivamenteo Baytrail e Merrifield.
Le versioni Atom Rangeley saranno invece introdotte per il segmento delle comunicazioni e networking.
I futuri sviluppi di questa piattaforma saranno determinati da un tipo di cadenza Tick-Tock, già adottata da Intel per i processori serie Core.
intel-atom-silvermont-processori-a-22-nm-2.jpgIn questa logica, il futuro passaggio, dopo Silvermont, prevedrà una riduzione del processo costruttivo a 14 nm, lasciando inalterata l’architettura e una successiva piattaforma, ancora da definire, che adotterà il medesimo processo di lavorazione, ma introdurrà modifiche hardware a livello di chip.  

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota