Nvidia GeForce GTX 780, scheda grafica per il gaming estremo

Pubblicato il: 23/05/2013
Autore: Daniele Preda

Nvidia annuncia il nuovo modello GeForce GTX 780, il più potente in circolazione e capace di assicurare performance elevate anche con i videogiochi più recenti e in configurazione HD multi-display.

Nvidia annuncia la nuova soluzione top di gamma a singola GPUGeForce GTX 780 è una soluzione per gamer esigenti e per chi non vuole rinunciare al gaming HD con i giochi di ultimissima generazione. La battaglia in questo comparto è particolarmente serrata e il segmento delle schede grafiche ad alte performance si sta affollando. 
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-2.jpgDiversamente da GTX 690 e dalla concorrente recentemente annunciata AMD Radeon HD 7990GeForce GTX 780 sfrutta una sola GPU e si avvantaggia di nuove soluzioni tecniche per garantire performance superiori a GTX 680. Rispetto a Titan, GeForce GTX 780 condivide l’architettura base del chip GK110
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-5.jpgIn questo caso sono stati installati 2.304 core CUDA, il 50% in più di quelli disponibili con la precedente generazione GTX 680. Secondo Nvidia, fatte 100 le prestazioni della GTX 580, se una GTX 680 rappresentava un incremento del 28%, l’attuale modello dovrebbe garantire un netto passo in avanti, con prestazioni superiori del 70%.

[tit:Potenza per il gaming HD]L’ottica alla base di tanta potenza, non è solamente questione di marketing, Nvidia intende supportare gamer e sviluppatori per poter dare il via alla rivoluzione del next generation gaming, assicurando una potenza sufficiente per immagini hyper realistiche, come quelle da 4A Games per Metro: Last Light.
Internamente GTX 780 sfrutta 12 moduli SMX (Streaming Multiprocessor), elementi basilari che compongono l’architettura GPC o Graphics Processing Cluster, fulcro del GigaThread Engine Nvidia.
La frequenza operativa di questo modello è di 863 MHz, mentre per quanto riguarda il sottosistema relativo alla memoria, sono integrati 3 GByte di memoria GDDR5 a 6 Gbps.
In questo caso sono stati adottati sei controller a 64 bit, per un datapath complessivo di 384 bit e una banda passante di 288,4 GB/s. 
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-1.jpgA livello costruttivo, questa variante eredita lo chassis e il sistema di raffreddamento del top di gamma Titan, ma l’ottimizzazione dei consumi e dell’intera struttura, consente un’operatività a bassa rumorosità.
La camera di vapore in rame e il radiatore in alluminio dual slot sono affiancati da una ventola ad alte prestazioni. Rispetto a GTX 580 e GTX 680, stimate per una rumorosità di circa 48 dBA, il nuovo modello GTX 780 viene segnalato per un livello di circa 43 dBA.
Si tratta di una riduzione considerevole, in rapporto alla fascia d’appartenenza di questa versione e all’effettiva potenza sviluppata. 
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-4.jpgLo chassis misura circa 266,7 mm e richiede due punti di alimentazione PCI-Express, uno a 6 pin e uno a 8 pin, indispensabili per soddisfare il TDP di 250 W. Gli output video previsti di serie comprendono invece due porte DVI Dual-Link, una DP e una HDMI.

[tit:GPU Boost 2.0]Con questo genere di prodotto, Nvidia è fortemente orientata verso il mercato high-end e si rivolge ai giocatori amatoriali e professionisti. In quest’ottica rimane inalterata la possibilità di realizzare sottosistemi grafici SLI, ora ulteriormente ottimizzati e perfezionati, per garantire elevata qualità e prestazioni dichiarate sino al 75% in più, rispetto a una configurazione single board
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-6.jpgI sistemi di controllo del clock consentono di monitorare lo stato di tutti i parametri critici e di regolare la frequenza e il comportamento della ventola.Seguendo questo trend è stato migliorato anche il supporto GPU Boost, ora in versione 2.0. Come abbiamo già potuto osservare con la precedente generazione di GPU Nvidia, questo algoritmo si occupa di controllare lo stato funzionale del sistema e regola dinamicamente il clock del processore grafico in funzione delle reali richieste di sistema. 
Per alcuni momenti, dunque, partendo dalla frequenza standard di 863 MHz, il sistema è capace di raggiungere in autonomia i 900 MHz. In base alle condizioni operative e al tipo di applicazione eseguita, il clock varia in modo dinamico, per offrire sempre il massimo delle prestazioni e quel “guizzo” in più per rendere fluida la generazione dei fotogrammi.
Tuttavia, diversamente dalla prima revisione, GPU Boost 2.0 opera in funzione di una temperatura di riferimento, fissata a 80°C, non più su un target prefissato di potenza richiesta.
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-7.jpgGli utenti potranno ora gestire al meglio la tensione operativa per raggiungere più facilmente clock elevati.La naturale conseguenza è che il sistema può spingere il processore sempre più in alto, solo se ben raffreddato. Proprio per questo, una simile scheda dovrà essere integrata unicamente in chassis e sistemi ben ventilati.
Un controllo basato sulla temperatura ha permesso a Nvidia di offrire agli utenti un maggior controllo sulle performance, mettendo a disposizione tool dedicati per impostare riferimenti e limiti, in base alle proprie esigenze. Gli appassionati potranno controllare al meglio il regime della ventola e impostare parametri relativi al clock e alla tensione operativa.
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-8.jpgPer garantire un funzionamento fluido e la salvaguardia del dispositivo, il chip maker ha inoltre introdotto un controller della temperatura capace di adattarsi ai differenti scenari operativi, dettaglio che riduce notevolmente i cambiamenti di velocità della ventola, per un maggior comfort acustico.   

[tit:GeForce Experience]Analogamente al nuovo hardware, Nvidia propone una applicazione studiata per soddisfare le esigenze di chi vuole giocare ai titoli più recenti, sfruttando la migliore configurazione possibile, ma senza dover impostare i singoli dettagli tecnici per ogni titolo. Nasce così GeForce Experience, un tool che si occupa di ottimizzare l’esperienza di gioco su PC massimizzando le prestazioni, scaricando automaticamente i più recenti driver GeForce Game Ready
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-11.jpgNon solo, l’applicativo si occupa inoltre di impostare al meglio le differenti regolazioni per ciascun gioco, analizzando la configurazione hardware esistente e semplificando la procedura di taratura video.
L’ottica è quella di sfruttare la facilità di gioco tipica di una console, dove non ci sono impostazioni da selezionare, pur mantenendo la potenza delle postazioni gaming PC più moderne. Per poter funzionare GeForce Experience richiede l’installazione di un client compatto sul PC dell’utente, elemento indispensabile per il collegamento con i server Nvidia.
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-9.jpgLa connessione permanente consente di ricevere gli aggiornamenti necessari non appena disponibili e di sfruttare la piattaforma più ottimizzata attualmente in circolazione. 
La configurazione adatta per ciascun gioco è resa possibile dalla disponibilità di speciali algoritmi che analizzano il PC e il titolo in esame, sfruttando l’elevata potenza di calcolo dei data center dedicati. Il lavoro è inoltre affidato a “elementi umani”, esperti del settore che si occupano di provare e validare le differenti combinazioni, inserendo ulteriori parametri di valutazione all’interno di GeForce Experience.
Questo pacchetto funziona negli ambienti Windows Vista, 7 e 8 e supporta schede GeForce dalla serie 6 in avanti, per quanto riguarda il desktop e la serie 8M per il mobile.
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-10.jpgAl termine dell’installazione una moderna interfaccia si occupa di rilevare i giochi compatibili installati sul PC e mostra un elenco di titoli e possibili impostazioni, con tanto di anteprima per valutare la qualità effettiva in-game. 
L’utilizzo di questo software migliora la qualità effettiva delle immagini sfruttando appieno l’hardware disponibile, nel contempo riesce a migliorare il frame rate, garantendo una grafica fluida e un gaming coinvolgente.
nvidia-geforce-gtx-780-gaming-hd-di-ultima-generaz-12.jpgNvidia arricchisce ulteriormente l’esperienza di gioco dei consumatori, aggregando una nuova a GeForce Experience la funzionalità ShadowPlay. Il sistema si occupa di registrare gli ultimi 20 minuti di gioco, per creare video compressi da archiviare o condividere con gli amici. 
Questo tool si basa sull’encoder hardware H.264 disponibile di serie nelle GPU Kepler ed è compatibile con la famiglia GeForce 600 e 700. Effettuando una codifica hardware ottimizzata, ShadowPlay non appesantisce l’esecuzione del gioco, e non limita perciò l’esperienza dell’utente.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social