Debutta la nuova GPU Nvidia GeForce GTX 760

Pubblicato il: 25/06/2013
Autore: Daniele Preda

Nvidia svela i dettagli della nuova GeForce GTX 760, una scheda grafica dal prezzo interessante, sviluppata per soddisfare le esigenze dei gamers del segmento intermedio di mercato.

Nvidia ha progettato la nuova GeForce GTX 760 per soddisfare i gamer che desiderano giocare ad elevate risoluzioni i titoli più recenti.
Si tratta di un prodotto di fascia medio/alta che coniuga performance e un prezzo abbordabile per la maggior parte degli appassionati. La quotazione suggerita di mercato è infatti di 199,00 Euro (IVA esclusa), anche se naturalmente il prezzo finale dei modelli proposti dai partner sarà soggetto a variazioni, per via delle numerose variabili relative alla personalizzazione e all’aggiunta di pacchetti software.
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-4.jpgCon l’annuncio odierno, Nvidia aggiunge un altro tassello alla famiglia di acceleratori grafica GeForce 700, a breve distanza dal debutto delle “sorelle maggiori” GeForce GTX 770 e GTX 780La GPU conta 3,54 miliardi di transistor ed è realizzata secondo il processo costruttivo a 28 nm.
In eredità dalle versioni più potenti, la GTX 760 conferma l’adozione della versatile architettura Kepler e di numerose innovazioni tecnologiche recentemente introdotte. L’obiettivo, per Nvidia, è soddisfare i videogiocatori che prediligono risoluzioni HD di 1.920x1.200 pixel e 1.920x1.080 pixel, con antialias abilitato.
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-8.jpgIl segmento PC-gaming rappresenta una fetta consistente dell'attuale mercato, con previsioni di crescita per i prossimi due anni.Nel complesso la scheda dovrebbe garantire, secondo il produttore, un incremento nella velocità di rendering del 140% rispetto alla generazione GTX 560 e performance triplicate rispetto alle versioni GTX 275. Questo consente di giocare titoli ad alta risoluzione con filtraggi abilitati senza rallentamenti evidenti, beneficiando della qualità offerta dalle librerie DirectX 11, dal supporto PhysX, TXAA e dai sistemi di visualizzazione 3D Vision e Surround.

[tit:Specifiche]Per garantire un adeguato livello di performance, l’architettura interna comprende 6 moduli SMX, per un totale di 1.152 CUDA core. Si tratta di un compromesso interessante, in rapporto ai 1.536 core della GTX 770, mentre stiamo parlando della metà esatta dei nuclei operativi, rispetto al top di gamma GTX 780, che vanta 2.304 CUDA core. Le unità TMU sono 96, affiancate da 32 ROPs e una cache L2 di 512 Kbyte.
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-3.jpgLa frequenza operativa è particolarmente alta, con un clock nativo di 980 MHz e la possibilità di raggiungere in automatico i 1.033 MHz, tramite GPU Boost 2.0. Anche in questo caso Nvidia ha dotato la piattaforma del sistema automatico di gestione del clock, in base allo stato di funzionamento e al margine termico a disposizione. 
Per i modelli GeForce GTX 760 è previsto un buffer di memoria di 2 o 4 GByte, di tipo GDDR5. Il clock effettivo di questa soluzione è di 6.008 MHz, mentre il bus di comunicazione ha un’ampiezza di 256 bit. In questo caso sono stati utilizzati quattro controller di memoria a 64 bit, una soluzione già vista per la GTX 770, che però vanta memoria con un clock decisamente più alto, a 7 GHz. 
Nel complesso, le capacità di calcolo del processore (2,3 TFlops) e l’adeguata larghezza di banda (192,26 Gbps) permettono di ottenere frame rate particolarmente elevati anche nel gaming HD. 
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-1.jpgLa scheda misura circa 241 mm ed è circa 25 mm più corta delle varianti precedentemente annunciate. La lunghezza effettiva del PCB è tuttavia inferiore e buona parte dello spazio è occupato dal radiatore monolitico dual-slot. 
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-7.jpgAnche in questo caso Nvidia ha integrato una ventola silenziosa di alta qualità e adotta il sistema di monitoraggio e gestione già visto con GTX 770/780, per un controllo dinamico del regime di rotazione. In questo modo è possibile usufruire del massimo delle prestazioni senza un impatto acustico troppo elevato.
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-2.jpgLa scheda si caratterizza per un assorbimento di 170 W (TDP) e una richiesta di alimentazione ausiliaria tramite due connettori PCI Express a 6 pin. Il bus di comunicazione verso il sistema è di tipo PCIe 3.0, mentre le uscite video previste di serie comprendono un output HDMI, uno DP1.2 e una doppia porta Dual-Link DVI.

[tit:GeForce Experience e ShadowPlay]Analogamente al nuovo hardware, Nvidia propone una applicazione studiata per soddisfare le esigenze di chi vuole giocare ai titoli più recenti, sfruttando la migliore configurazione possibile, ma senza dover impostare i singoli dettagli tecnici per ogni titolo. Nasce così GeForce Experience, un tool che si occupa di ottimizzare l’esperienza di gioco su PC massimizzando le prestazioni, scaricando automaticamente i più recenti driver GeForce Game Ready.
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-5.jpg
Non solo, l’applicativo provvede inoltre ad impostare al meglio le differenti regolazioni per ciascun gioco, analizzando la configurazione hardware esistente e semplificando la procedura di taratura videoL’ottica è quella di portare la facilità di gioco tipica di una console, dove non ci sono impostazioni da selezionare, pur mantenendo la potenza tipica delle postazioni gaming PC più moderne.
Per poter funzionare GeForce Experience richiede l’installazione di un client compatto sul PC dell’utente, elemento indispensabile per il collegamento con i server Nvidia. La connessione permanente consente di ricevere gli aggiornamenti necessari non appena disponibili e di sfruttare la piattaforma più ottimizzata attualmente in circolazione. La configurazione adatta per ciascun gioco è possibile grazie alla disponibilità di speciali algoritmi che analizzano il PC e il titolo in esame, sfruttando l’elevata potenza di calcolo dei data center dedicati. Il lavoro è inoltre affidato a “elementi umani”, esperti del settore che si occupano di provare e validare le differenti combinazioni, inserendo ulteriori parametri di valutazione all’interno di GeForce Experience. Questo pacchetto funziona negli ambienti Windows Vista, 7 e 8 e supporta schede GeForce dalla serie 6 in avanti, per quanto riguarda il desktop e la serie 8M per il mobile.
nvidia-geforce-gtx-760-giocare-in-alta-definizione-6.jpgAl termine dell’installazione una moderna interfaccia si occupa di rilevare i giochi compatibili installati sul PC e mostra un elenco di titoli e possibili impostazioni, con tanto di anteprima per valutare la qualità effettiva in-game. L’utilizzo di questo software migliora la qualità effettiva delle immagini sfruttando appieno l’hardware disponibile, nel contempo riesce a migliorare il frame rate, garantendo una grafica fluida e un gaming coinvolgente. 
Nvidia arricchisce ulteriormente l’esperienza di gioco dei consumatori, aggregando una nuova a GeForce Experience la funzionalità ShadowPlay. Il sistema si occupa di registrare gli ultimi 20 minuti di gioco, per creare video compressi da archiviare o condividere con gli amici. La piattaforma si basa sull’encoder hardware H.264 disponibile di serie nelle GPU Kepler ed è compatibile con la famiglia GeForce 600 e 700. Effettuando una codifica hardware ottimizzata, ShadowPlay non appesantisce l’esecuzione del gioco, e non limita perciò l’esperienza dell’utente.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social