Intel, ecco gli Ultrabook di seconda generazione

Pubblicato il: 10/08/2012
Autore: Daniele Preda

L'avvento della piattaforma Ivy Bridge e il notevole impegno profuso da Intel nello sviluppo della piattaforma Ultrabook hanno portato allo sviluppo della seconda generazione di portatili compatti.

Intel sta sviluppando la piattaforma Ultrabook con costanti attenzioni per ciascun comparto hardware, per ottenere la migliore combinazione tra potenza di calcolo, versatilità, autonomia e sicurezza.
Nella continua ottimizzazione di questa architettura si stanno operando scelte per consentire una drastica riduzione di peso e un ulteriore assottigliamento dello chassis.intel-ultrabook-sample-1.jpgVengono adottate particolari batterie a basso profilo, non sostituibili dall'utente, oltre a materiale di diversa natura, capaci di coniugare robustezza e peso contenuto.
In questo scenario, dove la continua ricerca e l'innovazione vanno di pari passo con la volontà di offrire all'utente prodotti sempre più competitivi, anche sotto il profilo economico, Intel annuncia gli Ultrabook di seconda generazione. intel-ultrabook-sample-4.jpgQuesti prodotti, ormai disponibili attraverso i molti brand partner, sfruttano l'architettura Ivy Bridge, CPU e chipset veloci ed efficienti, con consumi contenuti e un'impronta termica inferiore alla precedente serie.
Per toccare con mano le effettive capacità di simili macchine, Intel ha realizzato e reso disponibili appositi sistemi demo, che sintetizzano le doti di velocità e reattività, peculiarità base degli Ultrabook.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota