Philips 221S3U, il monitor USB

Pubblicato il: 26/09/2012
Autore: Daniele Preda

Il monitor 221S3U, con display da 21,5", è in grado di funzionare unicamente sfruttando la connessione USB.

Philips 221S3U è un display USB con diagonale da 21,5" e matrice da 1.920x1.080 pixel, racchiusa in una elegante cornice di colore nero opaco. La scocca è molto compatta, facile da integrare in qualsiasi ambiente.
philips-221s3u-il-monitor-usb-2.jpgLa struttura permette una regolazione in altezza con escursione di 70 mm, oltre a una rotazione del pannello facilitata, grazie al meccanismo incorporato nella base (+/-65°).
Il modello 221S3U rientra nella categoria dei monitor USB, questo tipo di connessione viene infatti utilizzata per alimentare il dispositivo e per consentire il passaggio dei dati necessari per la visualizzazione delle immagini. Sul retro dello chassis è infatti disponibile una sola porta USB 2.0 a 480 Mbps, mentre sono assenti i connettori tipicamente disponibili sui monitor standard, dalla porta VGA, DVI e HDMI, alla presa di alimentazione.
Questo display Philips è il primo monitor USB che abbiamo potuto provare, anche se, in passato, abbiamo recensito altre soluzioni USB, ma alimentate in modo tradizionale, tramite la rete a 220 V.
philips-221s3u-il-monitor-usb-3.jpgCon questo modello, Philips intende offrire una valida alternativa a basso consumo e impatto ambientale, soprattutto per ambienti informativi, sportelli e bacheche multimediali, ma anche per l'uso standard da ufficio.
Philips 221S3U funziona in modo indipendente rispetto all'architettura grafica del PC e del portatile in uso. Proprio per questo può costituire un valido supporto come display secondario di una postazione portatile o monitor di controllo per sistemi multi-display, anche in abbinamento a configurazioni non proprio nuove.

[tit:Philips 221S3U]Questo modello offre caratteristiche analoghe ai modelli standard, anche se con qualche limitazione. Per esempio, il contrasto massimo è di 1.000:1, un valore di tutto rispetto, mentre la luminosità  di appena 150 cd/m2, sensibilmente più bassa rispetto a un modello convenzionale con parametri di 250 cd/m2. Questo si traduce in un'intensità  delle immagini inferiore e in colori meno vividi. Se adottato con schermo per l'ufficio, tuttavia, questa mancanza si è dimostrata poco rilevante.
philips-221s3u-il-monitor-usb-4.jpgIl monitor, grazie alla risoluzione HD e al dot pitch di 0,248 mm è infatti capace di riprodurre schermate e immagini definiti e adatti a un uso generico. I consumi sono un aspetto fondamentale di questo soluzione, che può essere alimentata semplicemente tramite un cavo USB e da una doppia porta di tipo A, disponibile su qualsiasi PC, notebook e MAC. Quando è in funzione, il 221S3U consuma un massimo di 9 W, valore che scende a 0,3 W in standby e a 0 W in modalità  "Off".
Tra le peculiarità  di questa versione, la totale assenza di pulsanti di controllo per il menu e la mancanza del tasto di accensione. Dato che il monitor viene gestito via software, l'attivazione e la modifica dei parametri di lavoro avviene interamente via PC.
philips-221s3u-il-monitor-usb-5.jpgIl pannello di controllo può essere richiamato facilmente tramite l'icona nella tray area.Il Philips 221S3U sfrutta l'utility DisplayLink Manager, indispensabile per il controllo in ambiente Windows XP. Se invece si utilizza il più recente Windows 7, questo software rimanda direttamente al pannello WDP (Windows Display Properties), incorporato nel sistema operativo.
In questo modo è possibile scegliere la modalità  di visualizzazione (clonazione, estensione, accensione esclusiva, spegnimento), esattamente come avviene per un display VGA o DVI. L'installazione è dunque immediata e molto semplice, non richiede conoscenze particolari ed è alla portata di tutti.
Per quanto riguarda la connessione di più display, Philips ci ha confermato che non esistono particolari limitazioni e che, in ambiente Windows 7 si possono gestire sino a 6 monitor. Il display funziona inoltre anche se collegato tramite Hub USB, anche se è bene prestare attenzione ai parametri di alimentazione, per evitare problemi di visualizzazione e attivazione del monitor.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota