ZyXEL VMG8924-B10A, router VDSL con funzionalità VoIP

Pubblicato il: 06/12/2013
Autore: Daniele Preda

Il router ZyXEL VMG8924-B10A è stato sviluppato per soddisfare le esigenze delle PMI e i piccoli uffici. Questo modello offre connettività ADSL/VDSL, compatibilità 3G, oltre a un comparto VoIP e uno switch a quattro porte Gbit.

ZyXEL propone i router della generazione VMG 8924 per l’utenza evoluta, per i piccoli uffici e studi professionali, alla ricerca di un prodotto versatile, compatto e al passo coi tempi. Abbiamo ricevuto in prova il modello VMG8924-B10A, il top di gamma dei router ADSL/VDSL proposti dal produttore per questo segmento di mercato.
zyxel-vmg8924-b10a-5.jpgGrazie al modem integrato e alla porta WAN è possibile configurare questo dispositivo con differenti soluzioni, sia tramite soluzioni a banda larga ADSL, sia sfruttando una connettività secondaria, per esempio in fibra, tramite un adattatore esterno.
Il sistema permette di adottare una linea esterna o entrambe, per garantire l’accesso a differenti risorse o per assicurare continuità di comunicazione tra più ambienti o sedi remote, per esempio. Si tratta di una soluzione particolarmente interessante per gli ambienti professionali e solitamente assente nei modem/router di fascia inferiore.
Di fatto, il modem integrato con funzionalità dual-mode può supportare le tecnologie Asynchronous Transfer Mode (ATM) e Packet Transfer Mode (PTM) e connessioni bidirezionali ad alta velocità  VDSL2/VDSL fino a 100/45 Mbps. Sul fronte connettività, VMG8924-B10A supporta adattatori 3G USB, utili soluzioni per condividere l’accesso al Web anche in assenza di una portante ADSL/VDSL.
zyxel-vmg8924-b10a-6.jpgTra le peculiarità di questo modello, la disponibilità di uno switch Gigabit Ethernet a quattro porte, utile per connettere dispositivi ad alta velocità, come server, NAS o workstation. Per gestire dispositivi mobile è invece disponibile un controller dual-band, capace di lavorare sulle frequenze a 2,4 GHz e 5 GHz. ZyXEL VMG8924-B10A supporta lo standard IEEE802.11ac ed è retro-compatibile con le precedenti modalità di comunicazione.
La banda cumulata disponibile arriva a 1.600 Mbps, una velocità resa possibile dal funzionamento simultaneo dei due canali, con prestazioni di 1,3 Gbps in modalità AC e di 300 Mbps tramite lo standard wireless N. A garanzia di una buona copertura in ambienti di medie dimensioni, ZyXEL ha dotato questo router di due antenne interne da 3 dBi sulla banda a 2,4 GHz e di tre antenne da 3 dBi sulla portante a 5 GHz.
zyxel-vmg8924-b10a-1.jpgIl router offre inoltre una doppia porta RJ-11 FXS per la connettività VoIP e l’utilizzo di telefonia su base IP. Sono supportate le funzionalità SIP v2, SDP, RTP e RTCP, oltre ad evolute caratteristiche per la cancellazione degli echi, il controllo dei ritardi, del jitter, dei disturbi e la presenza di comunicazione. I telefoni collegati possono sfruttare le capacità di inoltro della chiamata, il trasferimento delle conversazione, la conferenza a tre, i numeri veloci e l’integrazione di voci automatiche IVR (Interactive Voice Response).  
ZyXEL VMG8924-B10A è un prodotto versatile, che offre una notevole sicurezza in ambito di rete, grazie al firewall SPI integrato, al supporto NAT/NAPT e alle funzionalità di Generic packet filter, DoS attack prevention e Parental control. Le porte USB possono accogliere modem 3G, come accennato in precedenza, oltre a hard disk o pendrive, per l’archiviazione centralizzata e la condivisione dei documenti nel gruppo di lavoro.

[tit:Dettagli e usabilità]Lo chassis è compatto e deve essere posto in posizione verticale per una corretta installazione e per comodità di cablaggio. Il bundle comprende una base da tavolo e una staffa per il fissaggio a muro, ideale per le configurazioni più complesse e in presenza di altro hardware di rete in un unico punto dell’ufficio.
Il pannello frontale è di colore nero lucido e nasconde i LED di stato, che si attivano quando il router è in fase di attività. La sezione posteriore incorpora le quattro porta LAN, la WAN, l’ingresso RJ per due telefoni e la linea ADSL. Il fianco ospita invece due porte USB, lo switch per il display a LED, uno per l’abilitazione del segnale wireless e il pulsante WPS, per l’aggregazione rapida di nuove postazioni. L’alimentatore è esterno, piuttosto compatto ed è presente il tasto di accensione/spegnimento dedicato.
Il primo utilizzo e la configurazione base sono alla portata del tecnico IT con minime basi di networking, mentre la configurazione avanzata di alcuni servizi richiede tempo e nozioni.
zyxel-vmg8924-b10a-2.jpgLa schermata di stato riassumo in modo essenziale i parametri di rete e lo stato delle funzionalità hardware, dall'utilizzo della CPU, all'impiego delle memoria.Nella nostra configurazione abbiamo verificato le funzionalità in modalità ADSL2+, tramite provider Infostrada, e abbiamo scelto di verificare le attività del router con connessione diretta, ma anche passando tramite rete WAN e aggregando una infrastruttura di rete su una maschera IP differente.
In entrambi i casi il sistema è stato in grado di abilitare la navigazione in pochi istanti, grazie a specifici meccanismi di riconoscimento del segnale. Il menu di configurazione è in forma grafica, comodamente accessibile con il mouse. Numerose schermate di diagnostica riportano lo stato di ogni comparto del dispositivo e rilevano gli apparati connessi alle differenti reti a disposizione.
zyxel-vmg8924-b10a-3.jpgTramite un applet dedicata è possibile visualizzare in forma grafica le porte impegnate e lo stato del router.Dopo pochi passaggi guidati, l’utente si ritrova in un menu piacevole da usare e organizzato tramite sezione dedicate, collocate nella sezione inferiore della pagina Web. Le voci “Connection Status” e “Network Settings” permettono di impostare tutti i parametri relativi alle connessioni in banda larga, alla disponibilità della linea, e ogni dettaglio relativo a indirizzi di rete, DNS e DHCP, ma non solo.
zyxel-vmg8924-b10a-4.jpgIl comportamento generale del firewall può essere configurato con relativa facilità, per i più esperti è possibile impostare la macchina a livello di accessi e protocolli di rete.I menu più complessi riguardano la protezione della rete, impostata per default su parametri non eccessivamente aggressivi e modificabili tramite la voce “Security”. Le restanti pagine di configurazione permettono di cambiare il setup delle telefonia VoIP, di monitorare il sistema e di effettuare analisi di routine e la manutenzione del dispositivo. Nel complesso l’interfaccia e l’usabilità generale del sistema sono buoni, i menu possono essere configurati velocemente e con una buona granularità generale. Manuale e interfaccia sono disponibili in lingua inglese, un dettaglio che non vincola la configurazione da parte del personale IT qualificato, ma che potrebbe rendere difficile il setup da parte dei meno esperti.
In termini di prestazioni, lato ADSL, il router è in grado di recepire la portante al massimo possibile, minimizzando il rumore della linea. Le prestazioni in fase di trasferimento Ethernet Gbit sono all'altezza delle aspettative e, lavorando in modalità wireless AC abbiamo rilevato una copertura del segnale ottimale, anche per la gestione di uffici con ampie metrature, superiori ai 100 mq.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota