Bin Laden, ritrovato il PC personale pieno zeppo di dati

Pubblicato il: 03/05/2011
Autore: Redazione ChannelCity

Personal computer e pen drive sono stati prelevati dagli americani e saranno presto passati al setaccio degli esperti informatici.

Si potrebbe chiamare il "tesoro dello sceicco" quello ritrovato nel compound di Osama Bin Laden dopo il raid effettuato dagli americani al suo interno.
ritrovato-il-pc-di-osama-bin-laden-1.jpgPersonal computer e pen drive sono stati prelevati dagli americani e sarà presto passati al setaccio degli esperti informatici. Non si sa quanto se ne potrà ricavare, né in che condizioni siano i device certo è che sarebbe un buon risultato se anche solo ne funzionasse una piccola parte.
Col passare delle ore, intanto vengono alla luce sempre più particolari circa la morte di Bin Laden.
Innanzitutto, secondo una fonte della Jam'a Jihad pachistana, il terrorista sarebbe stato ucciso non dalle forze militari americane, ma da una sua guardia del corpo. Osama Bin Laden è da sempre stato accompagnato da due fidate guardie del corpo che avevano l'odine di sparargli e ucciderlo qualora si fossero trovati circondati da soldati nemici. Il motivo è semplice da capire: Bin Laden non voleva cadere nelle mani degli americani ed essere sottoposto a torture.
Sul mistero della rapida sepoltura poi, si può fare chiarezza: i precetti islamici prevedono che un corpo sia sepolto entro le 24 ore dalla sua morte, così dopo averlo lavato e avvolto in un lenzuolo bianco è stato consegnato alle acque dell'Oceano Indiano.
Nessun paese probabilmente avrebbe voluto accogliere la salma di Bin Laden e poi si voleva evitare che una sepoltura in terra creasse una sorta di mausoleo dove andare a venerare il corpo del terrorista.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social