WiMi, a Milano internet gratis per un'ora tutti i giorni

Pubblicato il: 05/05/2011
Autore: Redazione ChannelCity

A Milano nasce WiMi, la rete Wi-Fi gratuita realizzata in collaborazione con Atm, l'azienda comunale dei trasporti pubblici. Tutti i giorni sarà possibile navigare sul portale WiMi e disporre di un'ora di connessione gratuita a internet.

Nasce WiMi, la rete per navigare a Milano con qualsiasi dispositivo dotato di connessione Wi-Fi. Ora è possibile accedere gratuitamente a Internet e consultare contenuti digitali a partire dal centro di Milano. Il Comune ha affidato ad Atm, l'azienda comunale dei trasporti pubblici, lo sviluppo di un Centro Servizi come piattaforma unificata di gestione della nuova federazione di reti e servizi.
wimi-a-milano-internet-gratis-per-un-ora-tutti-i-g-1.jpgLa dotazione infrastrutturale di Milano, infatti, rappresenta un'opportunità unica per l'abbondanza di fibra ottica diffusa capillarmente.  
Il progetto WiMi, dopo uno studio effettuato sulle esperienze presenti all'estero, nasce con l'obiettivo di offrire una serie di vantaggi ai cittadini attraverso una rete Internet gratuita e strutturata con una pluralità di applicazioni mirate a gruppi diversi di utenti: studenti, anziani, turisti, city users.  
WiMi garantirà la possibilità di accedere a internet offrendo contenuti digitali ad hoc: portali istituzionali e di pubblico interesse, servizi di informazione e accoglienza turistica,  servizi per l'Infomobilità, applicazioni per il sociale (scuole, sanità, terza età, uffici comunali).  
Da oggi il servizio sarà attivo lungo l'asse Cairoli/Duomo/San Babila.
La copertura WiMi quindi si estenderà a giugno nell'area San Siro, a settembre nel parco di  Villa Scheibler e successivamente in zona Navigli.
Parallelamente, la struttura di rete di WiMi è ampliabile verso altri soggetti, pubblici e privati, che intendono rendere disponibili i propri asset infrastrutturali in un modello di federazione per realizzare una rete wireless aperta a tutti sul territorio di Milano.
Nella seconda fase sarà possibile anche offrire servizi commerciali, contenuti multimediali e dinamici, nuovi servizi dedicati alla mobilità, forniti anche tramite display alle fermate dei mezzi pubblici e in punti strategici della città.  
Il plus offerto dalla rete Wifi milanese è quindi quello di mettere a disposizione una rete che integri quelle esistenti e le nuove in modo da consentire a chi naviga di avere sempre lo stesso sistema, la stessa password, le stesse condizioni di utilizzo: ubiquità della rete ma anche facilità di utilizzo.  
Inoltre, nel sistema città, WiMi si costituirà come "abilitatore di servizi per il territorio". In altre parole, l'infrastruttura Wifi consentirà lo sviluppo di attività quali: il controllo del traffico, dell'inquinamento e quello energetico; l'e-learning; la domotica; il sistema di gestione di sosta e parcheggi; i servizi sanitari; la sicurezza del territorio.  
Come funziona: basta essere dotati di un pc portatile, un tablet o uno smartphone per utilizzare la nuova piattaforma. Con WiMi  è possibile: navigare gratuitamente e senza limiti di tempo sul portale WiMi e per un'ora al giorno su internet.
Una volta collegati alla rete WiMi, sul proprio dispositivo si apre automaticamente la pagina di benvenuto, che propone una selezione di siti di pubblico interesse: dai servizi del Comune di Milano, alle informazioni legate al trasporto pubblico, alla mobilità sostenibile, al turismo, agli eventi e a tutto ciò che serve per vivere al meglio la città di Milano.
Per navigare gratis un'ora al giorno su internet, basta registrarsi inserendo il proprio numero di cellulare, per ricevere una password via sms che consentirà anche l'accesso alle successive navigazioni. Il credito di un'ora può essere utilizzato anche in diversi momenti nel corso della giornata.
"Wi-Mi - ha dichiarato il Sindaco Letizia Moratti - consentirà di accedere velocemente, semplicemente e gratuitamente a quell'universo di informazioni e servizi che costituisce Internet".
"Aperta al contributo di tutti, soggetti pubblici e privati, l'obiettivo è quello di realizzare una rete wireless sempre più diffusa - continua il sindaco di Milano -. Con questa prima tappa avviamo un percorso che farà di Milano, motore di innovazione del Paese, una delle città più connesse d'Europa. Già oggi la rete wireless comprende l'anagrafe di via Larga, il Museo del Novecento e il circuito di biblioteche milanesi ed entro l'autunno collegheremo 220 edifici comunali e 480 scuole".

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota