ZyXEL, Security Trade Up Program per i firewall

Pubblicato il: 09/05/2011
Autore: Redazione ChannelCity

ZyXEL, fino al 31 maggio 2011, consente di sostituire i vecchi firewall con i dispositivi di ultima generazione, gli USG (Unified Security Gateway) 50, 20 e 20W, su cui sarà applicato uno sconto fino al 25 percento.

ZyXEL, fino al 31 maggio 2011, consente di rinnovare la propria soluzione di sicurezza, sostituendo i vecchi firewall con i dispositivi di ultima generazione, gli USG (Unified Security Gateway) 50, 20 e 20W, su cui sarà applicato uno sconto fino al 25%.
I dispositivi ZyWALL USG 50/20/20W offrono funzionalità di classe business con grande semplicità di installazione e gestione, pensati per quelle imprese non dotate di uno staff IT dedicato. Questi dispositivi sono in grado di massimizzare la protezione contro qualsiasi minaccia, garantendo la continuità e l'efficienza della rete. Grazie alla tecnologia IntelliEnergy Green, inoltre, questi prodotti rilevano automaticamente l'intensità del traffico di rete e lo stato dei link e regolano il consumo energetico, che si riduce dell'80%.
I rivenditori potranno aderire al Trade-up Program semplicemente compilando un modulo di richiesta, dopo aver verificato di disporre di un firewall comparabile ai modelli USG.
Chi fosse in possesso di un firewall ZyXEL e volesse sostituirlo, gode di un ulteriore vantaggio: le licenze dei firewall compatibili vengono automaticamente trasferite sui nuovi, in modo da non perdere i vantaggi acquisiti.
Per sapere quali modelli possono godere del trasferimento di garanzia, i rivenditori possono controllare suol sito, nella sezione "supporto tecnico/faq" o scrivere a sales@zyxel.it.
Le opportunità per i clienti ZyXEL, inoltre, continuano oltre il programma di Trade-up: tutti coloro i quali volessero sostituire il proprio firewall ZyXEL per acquistare un qualsiasi modello della gamma USG, possono trasferire i giorni residui delle licenze dell'apparato da sostituire su quello nuovo, senza alcun costo aggiuntivo.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social