IDC, il mercato smartphone crescerà a due cifre

Pubblicato il: 15/06/2011
Autore: Redazione ChannelCity

IDC ha pubblicato un report dal quale emerge che il mercato degli smartphone a livello mondiale crescerà del 55% nel 2011, quasi quattro volte il mercato complessivo dei telefoni cellulari.

IDC ha confermato che durante il 2011 il mercato smartphone avrà una crescita del 55%.
Secondo il Worldwide Quarterly Mobile Phone Tracker di IDC, le spedizioni totali di smartphone nel 2011 saranno 472 milioni rispetto ai 305 milioni di unità vendute lo scorso anno.
La cosa più impressionante però, è che questa cifra è destinata a raddoppiare a 982 milioni entro la fine del 2015. Rispetto al mercato della telefonia tradizionale, il mercato smartphone crescerà quattro volte più velocemente.
Gli analisti sostengono che il sistema operativo Android registrerà un aumento del 40% nel secondo semestre di quest'anno, mentre Symbian dovrebbe continuare a perdere quote di mercato fino alla fine del suo supporto ufficiale nel 2016. L'accordo di partnership siglato a febbraio tra Nokia e Microsoft potrà finalmente portare frutti per Windows Phone 7 che, con una quota di mercato del 20%, potrebbe attestarsi nei prossimi 4 anni al secondo posto alle spalle di Android.
Da parte sua, Apple dovrebbe avere un piccolo calo nel secondo semestre di quest'anno, ma mantenere il terzo posto davanti a Research In Motion.

idc-nel-2011-la-crescita-globale-del-mercato-smart-1.jpg
Chiaramente questi dati proposti sono lontani dall'essere certezza, in quanto sono soggetti ai cambiamenti nelle strategie dei produttori.
Per esempio, lo scorso settembre, prima della firma dell'alleanza fra Nokia e Microsoft, Gartner aveva previsto che entro il 2014 Symbian sarebbe stato al secondo posto dietro a Android. Windows Phone 7 fu stimato al 3,9%. Nel novembre 2009, gli analisti di Pyramid Research stimarono che RIM dominerà il mercato degli smartphone nel 2014, cosa quasi impossibile da realizzarsi visto lo strapotere che ormai hanno sul mercato Apple e Android.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota