Cisco, aiutiamo i partner a fare business nel cloud

Pubblicato il: 21/06/2011
Autore: Redazione ChannelCity

Cisco ha presentato un nuovo programma di canale per il cloud, che aiuta i partner a scegliere il proprio ruolo all'interno del mercato del cloud e sviluppare il proprio modello di business. Il Cloud Partner Program si basa su tre elementi che indirizzano i partner a seconda del ruolo che vogliono assumere nel mercato: Cloud Builder, Cloud Provider e Cloud Services Reseller.

Cisco ha annunciato nuove iniziative di canale per aiutare i partner a cogliere le opportunità in ambito cloud ed espandere le loro offerte di servizi professionali.
In occasione della sua conferenza annuale con i partner di tutto il mondo, Cisco ha presentato un nuovo programma di canale per il cloud, che aiuta i partner a scegliere il proprio ruolo all'interno del mercato del cloud e sviluppare il proprio modello di business per capitalizzare sulle innumerevoli opportunità del mercato del cloud.
Per aiutare i partner ad incrementare le opportunità professionali e favorire la loro crescita nelle comunicazioni di vendita end-to-end e soluzioni IT o Architetture, Cisco ha anche presentato la sua ultima innovazione in servizi smart, i Cisco Collaborative Professional Services.
Cloud Partner Program. Il Cloud Partner Program (CPP) di Cisco si basa su tre elementi che indirizzano i partner a seconda del ruolo che vogliono assumere nel mercato: Cloud Builder, Cloud Provider e Cloud Services Reseller.
Cloud Builder è per i partner che intendono progettare e implementare infrastrutture cloud-ready o vogliono realizzare cloud completamente privati o pubblici.
L'obiettivo è aiutare i partner a sviluppare le proprie esperienze in tre aspetti del building cloud: Infrastructure, Management Applications e Cloud Professional Services.
Cloud Provider è per coloro che vogliono offrire servizi di cloud pubblico al mercato. Lo scopo è favorire e sostenere i nostri partner appartenenti alla categoria dei cloud service provider nella vendita del propri servizi anche attraverso l'utilizzo del marchio "Cisco Powered".
Cloud Services Reseller sono i partner che scelgono di rivendere servizi "Cisco Powered" di un Cloud Provider, rimarchiandoli o meno. L'obiettivo è quindi di alimentare la sinergia tra partner con finalità complementari, offrendo un percorso aggiuntivo verso il mercato ai fornitori di cloud.
Le attività indirizzate ai Cloud Builder e ai Cloud Provider comprendono branding, supporto per la definizione delle architetture di infrastruttura, accesso a servizi finanziari, fondi per lo sviluppo del mercato e il confronto con gli altri partner di canale come via verso il mercato.
Questi benefici si aggiungono agli altri vantaggi che i partner già ricevono da Cisco. Per ridurre i costi incrementali dei partner, l'accesso al Cisco Partner Program si costruisce sulle certificazioni Cisco e dei partner di ecosistema già esistenti.
Servizi professionali Collaborativi. I Collaborative Professional Services (CPS) consistono in un portfolio di servizi che combinano il capitale intellettuale di Cisco, l'esperienza ingegneristica e l'automazione di servizio per aiutare i partner ad accrescere la propria profittabilità o costruire nuove esperienze di servizi professionali.
Il CPS fornisce diverse tipologie di servizio ai partner di Cisco:
- Servizi di valutazione; strumenti software che aiutano i partner ad analizzare e raccogliere dati attraverso servizi di valutazione e automazione.
- Servizi di orientamento e di sviluppo; le risorse ingegneristiche di Cisco esaminano o creano progetti tecnologici e piani di implementazione per favorire i partner.
- Acceleratori di esperienza; le best practice relative ai servizi di Cisco che riguardano nuove tecnologie o architetture vengono condivise per aiutare i partner a progettare o espandere i propri servizi professionali.
Con 30 tipologie di servizi all'interno del portfolio, il CPS abbraccia tutte le principali tecnologie delle architetture Cisco: borderless networks, collaboration e data center/virtualization e continuerà ad espandersi per offrire servizi cloud per la fine di quest'anno.

Categorie: Notizie

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social