Windigo cybercrime, il commento di Check Point Software

Pubblicato il: 19/03/2014
Autore: Redazione ChannelCity

Il commento di David Gubiani, Technical Manager di Check Point Software Technologies Italia, in merito a quanto sta succedendo in Italia e fuori dai confini nazionali.

E' recentissimo l'allarme lanciato dai ricercatori ESET su una nuova, gigantesca campagna di cyber-crime di proporzioni gigantesche. Denominata "Windigo", e basata sull'invio di grandi quantità di spam, la campagna ha già colpito 25mila server Unixdi cui 10mila circa attualmente tenuti sotto controllo, mentre l'infezione dei Pc viaggia al ritmo di circa 500mila terminali al giorno.
I server contaminati sono stati 1000, solamente in Italia.
Questo il commento a riguardo di David Gubiani, Technical Manager di Check Point Software Technologies Italdavid-gubiani-checkpoint-software.jpgia.
"Questi numeri non mi stupiscono affatto dato che sono solamente la punta dell'iceberg. Moltissime aziende sono infette e non ne sono ancora consapevoli, utilizzano il minimo indispensabile per proteggersi e vivono in una sorta di 'sindrome di inviolabilità'. Purtroppo oggi le minacce sono estremamente mutevoli e sofisticate, e per proteggersi bisogna conoscere le minacce ed agire di conseguenza su tutti i livelli, adeguando le tecnologie, aggiornando i sistemi, informando gli utenti e aumentando i livelli di protezione con soluzioni che siano in grado di intercettare, bloccare e gestire gli attacchi in tempo reale. Check Point Software Technologies non solo offre le più sofisticate tecnologie di sicurezza, ma consente gratuitamente ai clienti di effettuare un Security Checkup della propria infrastruttura di rete per potere pianificare ed implementare la migliore strategia di sicurezza possibile".

Categorie: PMI

Tag: Sicurezza

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social

Vota